È l’anno del coniglio per i cinesi. Ma quanti sono in provincia?

È l’anno del coniglio per i cinesi. Ma quanti sono in provincia?

Ieri (domenica 22 gennaio) la comunità cinese ha festeggiato il capodanno lunare. Una tradizione millenaria che si basa sui cicli di sole e luna, e ogni anno cade variabilmente tra il 21 gennaio e il 20 febbraio. 

Il 2023 è l’anno del coniglio, e nella notte tra sabato e domenica anche i cinesi residenti in Italia hanno festeggiato. Un ricco banchetto ha aperto la ricorrenza, che continuerà per altre due settimane. Le celebrazioni infatti si snodano lungo 15 giorni.

Ma quanti sono coloro che hanno festeggiato il capodanno cinese in provincia di Belluno? Secondo gli ultimi dati Istat, sono poco meno di 950 i cinesi residenti nel Bellunese. La zona in cui sono maggiormente presenti è il basso Feltrino, dato che ne risultano 171 a Quero-Vas, 130 ad Alano e 108 a Feltre. Ma spicca l’incidenza di Lozzo di Cadore, dove su poco più di 1.700 abitanti, 71 sono cinesi. A Belluno invece l’Istat ne rileva 168.

La comunità cinese presente in provincia è calata sensibilmente negli ultimi anni. Nel 2016, tanto per andare a un dato non troppo distante, erano oltre 1.000. Nel 2010 si è raggiunto il massimo: 1.220, con record ad Alano di Piave (216).

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
News In Quota
Scroll to Top