Una buona Spes piegata dalla capolista, Drl autoritaria a Mirano

Una buona Spes piegata dalla capolista, Drl autoritaria a Mirano

Risultati diversi, stati d’animo simili per i sestetti bellunesi in serie D maschile. Perché la Da Rold Logistics vince in tre set sul parquet di Campocroce Mirano, mentre la Hyundai D’Incà Spes, nonostante la sconfitta, esce a testa alta dal confronto con l’imbattuta capolista Terraglio Veneto (3-0: 25-20, 25-21, 25-22).

«Abbiamo affrontato una squadra quadrata – è il commento della presidente Spes, Fabiana Bianchini – con buoni sincronismi, un opposto e due schiacciatori di spessore. Hanno battuto bene e commesso pochissimi errori. Insomma, loro sono più forti, ma non siamo affatto scontenti, anzi: abbiamo lottato e combattuto». Spes che è stata penalizzata pure dall’infortunio di Galliani (scavigliato), ben sostituito comunque da Calò. Da evidenziare, inoltre, la buona prova di Da Ronch, autore di ben 4 ace.

Esulta la Da Rold Logistics, capace di stampare un perentorio 3-0 in trasferta all’Agorà Miranese. Il primo set scivola via sul velluto per i ragazzi di Enrico Bino, sempre avanti nel punteggio e travolgenti in chiusura: 14-25. Strada spianata anche nel secondo round, mentre nel terzo i padroni di casa hanno uno scatto d’orgoglio e partono alla grande (9-3). A quel punto il coach bellunese cambia la regia, inserendo Casanova al posto di Milani e, grazie a una buona serie di battute di Susana, arriva la parità a quota 12, mentre Dassi (11 punti) chiude la pratica a muro.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su