Un turismo delle radici: «Coinvolgeremo i rappresentanti dei bellunesi all’estero»

Un turismo delle radici: «Coinvolgeremo i rappresentanti dei bellunesi all’estero»

Sviluppare una sorta di turismo “atavico”, fortificare i rapporti con i bellunesi emigrati e favorire i legami con la loro terra d’origine: sono stati questi i temi principali affrontati durante l’incontro di ieri mattina tra l’assessore al turismo di Belluno Paolo Luciani e i fratelli Ernestina e Ignacio Dalla Corte Lucio, membri della famiglia Abm (Associazione bellunesi nel mondo, ndr) dell’Argentina.

«Una chiacchierata interessante – spiega Luciani – che ho voluto nella prospettiva di sviluppare un progetto rivolto al turismo delle radici, quindi a tutte quelle persone che vivono all’estero ma che hanno origini bellunesi e desiderano tornare nei luoghi in cui sono nati i genitori, i nonni o i bisnonni per una vacanza o per un progetto di vita».

La famiglia Dalla Corte Lucio da generazioni vive in Argentina. Ma la sua origine è tutta bellunese. Da qui il desiderio dei fratelli Ernestina e Ignacio e dei genitori di tornare nella terra dei bisavoli e di conoscerla meglio.

Ernestina, in particolare, è membro del consiglio esecutivo e direttivo dell’Abm, rappresentante giovane del Cava (Comitato delle associazioni venete in Argentina) e presidente della Famiglia bellunese dell’Argentina. Da anni, insieme al fratello e alla madre, porta avanti con impegno iniziative che hanno lo scopo di diffondere la conoscenza del bellunese tra gli immigrati argentini e a mantenere e potenziare il loro legame con la terra degli avi.

«Abbiamo accolto con entusiasmo l’invito dell’assessore – commenta Ernestina – L’incontro è stato l’occasione per raccontare delle nostre radici bellunesi, della nostra storia, delle nostre attività di comunicazione e di diffusione della cultura bellunese e italiana nella comunità italiana dell’Argentina e del Sud America in generale. Siamo contenti di poter trascorrere degli anni a Belluno: qui proseguiremo i progetti già avviati attraverso il nostro programma “Ernestina dalla fine del mondo” su Radio Abm – Voce delle Dolomiti».

«Da Ernestina e Ignacio abbiamo cercato di capire quali sono i problemi e gli ostacoli che incontra chi vuole trascorrere dei periodi nel Bellunese e, magari, cercare casa e lavoro qui – prosegue l’assessore Luciani, e promette – Coinvolgeremo, in questo lavoro, anche il consigliere di maggioranza con delega ai rapporti con l’Abm, Roberto Ferro».

Ed Ernestina conclude: «Speriamo di poter collaborare con il Comune per favorire la conoscenza di questa provincia tra i nostri connazionali».

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su