Parroco di Valle non si presenta alla messa: lo ritrovano a terra in gravi condizioni

Parroco di Valle non si presenta alla messa: lo ritrovano a terra in gravi condizioni

Ultimamente lo stress era stato pesante, soprattutto per la “sua” chiesa, quella finita sotto i riflettori di tutta Italia per la frana sottostante, che da anni costringe i fedeli a celebrare le liturgie nel vecchio cinema. Ma nessuno avrebbe mai pensato di trovare il parroco riverso a terra. È successo ieri pomeriggio (mercoledì 7 aprile). E Valle di Cadore è sotto shock per don Giuseppe Bortolas. Il sacerdote (67 anni) è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Belluno.

Don Giuseppe non ce l’ha fatta

Ieri il vescovo Renato Marangoni è passato per Valle e si è fermato a salutare don Giuseppe, che nelle ultime settimane aveva rivelato di essere molto preoccupato per la chiesa parrocchiale. Il vescovo però non è riuscito a vedere il sacerdote, che non era in canonica e non rispondeva al telefono. A quel punto monsignor Marangoni ha contattato le suore e saputo che don Giuseppe era atteso alla messa delle 18 nella chiesa della Deposizione (affacciata sulla Statale di Alemagna) e lo ha aspettato proprio lì. Solo che il parroco non è mai arrivato e sono scattate le ricerche, con carabinieri e vigili del fuoco.

Il prete è stato trovato quasi subito. Riverso a terra e in stato di ipotermia. Portato d’urgenza all’ospedale di Pieve di Cadore, è stato sottoposto alla Tac, che ha rivelato un’emorragia celebrale. Nella mattinata di oggi, 8 aprile, don Giuseppe è stato trasferito nel reparto di rianimazione del San Martino di Belluno.

«Abbiamo ritrovato don Giuseppe in casa, abbiamo subito chiamato i soccorsi e ora il nostro parroco è ricoverato a Belluno – spiega il sindaco di Valle, Marianna Hofer -. Questo fatto ci colpisce da vicino: è un duro colpo. Speriamo tutti che le cose possano andare per il meglio».

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su