Musica sinfonica e scultura: una serata all’insegna dell’arte nel ricordo di Dante Moro

Musica sinfonica e scultura: una serata all’insegna dell’arte nel ricordo di Dante Moro

Musica, scultura, arte. A 360 gradi. O meglio, a Falcade, dove venerdì 3 gennaio andrà in scena un concerto sinfonico con l’orchestra Dolomiti Symphonia. Il maestro Delio Cassetta alla direzione, Silvia Tessari al pianoforte.

Protagonisti della serata (alle 21 nella chiesa parrocchiale) saranno i brani del romanticismo europeo, che prenderanno forma sotto e i fiati esperti di timpani, flauti, oboi, clarinetti, trombe, fagotti, archi e pianoforte. Ma prenderanno forma anche nella scultura su legno. Durante la serata falcadina, infatti, ci sarà spazio anche per la premiazione della terza edizione del concorso internazionale di composizione Dante Moro, nato tre anni fa da un’idea della pianista Silvia Tessari per trovare un punto di congiunzione tra nuova musica sinfonica e scultura; l’idea è di raccontare grazie al linguaggio della composizione quello che si prova davanti al legno dell’opera d’arte di Moro.

Ma ci sarà anche una sorpresa. Quest’anno il noto attore Stefano Fregni interpreterà alcuni brevi monologhi scritti da lui, per aprire un ulteriore punto di vista sull’arte.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su