Gli errori sono una zavorra, ma il Cortina Express cade in piedi

Gli errori sono una zavorra, ma il Cortina Express cade in piedi

BASSANO-BELLUNO 3-1
PARZIALI: 25-23, 25-20, 21-25, 25-20. 
BASSANO: Tartaglia, Marinello, M. Milani, Zanon, Dissegna, Farronato, Lunardon, Ligabue, Farina, Fantinato, G. Milani, Toffolo (L), Giacobbo (L). Allenatore: L. Carmelino. 
CORTINA EXPRESS BELLUNO: Tonina 2, Zarpellon 14, Fantinel 10, Gasparini 15, Chiericati 5, Leandri 10; Pavei (L) Bortot, Bortoluzzi, Ingrosso, Jaku, Zambon, Lozza (L). Allenatore: D. Pavei. 
ARBITRI: Lucio Antonaci e Alessio Maso.
NOTE. Durata set 31’, 28’, 27’, 30’; totale 116’. Belluno: battute sbagliate 10, vincenti 7, muri 5, errori 40.

Quaranta errori punto sono un fardello troppo pesante da sostenere. A maggior ragione in uno scontro diretto. E così, il Cortina Express rimedia il secondo passivo in sequenza: a Bassano del Grappa, la formazione di casa la spunta in quattro set e fa scendere dalla piazza d’onore della graduatoria le bellunesi. Le quali, comunque, hanno dato vita a una prova gagliarda: «Non è stata affatto una brutta partita in termini di atteggiamento – analizza coach Alberto Pavei -. Ma è chiaro che a penalizzarci sono stati gli errori: troppi. Dobbiamo ragionare su questo aspetto». 
A indirizzare la serata sul binario bassanese è il primo set: un set che il Cortina Express conduceva 23-19. A quel punto, però, è arrivata la reazione avversaria, con conseguente e decisivo break. Zarpellon e compagne hanno avuto poi il merito di rifarsi sotto nel terzo parziale (vinto 25-21), salvo poi commettere un paio di sbagli fatali nel quarto round: nello specifico, i due contrattacchi del possibile 20-20 hanno portato invece alla fuga delle padrone di casa (22-18). «L’impianto era molto ampio e poco luminoso, un po’ abbiamo faticato – conclude Pavei -. Questo, comunque, non vuole essere un alibi. Un bilancio? Rispetto allo scorso anno abbiamo tre punti più. Ma le ultime due partite lasciano qualcosa di intentato. Qualcosa che ci rode dentro». 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su