Domenica di sci, traffico sulle strade: la viabilità bellunese va in tilt, di nuovo

Domenica di sci, traffico sulle strade: la viabilità bellunese va in tilt, di nuovo

Altro giro, altra corsa. Metti una domenica di sci, bel tempo in montagna, et voilà: il gioco è fatto. Traffico bloccato sulle principali arterie. Tutto normale, con buona pace di chi rimane imbottigliato nelle code.

Sul fronte cadorino, il problema è sempre lo stesso: la vecchia Alemagna; soprattutto nei tratti tra Cortina e San Vito, all’altezza di Valle di Cadore, e poi giù, verso Castellavazzo e Longarone. I punti neri sono sempre uguali, perché finora non c’è stato modo di risolverli.

Anche nel pomeriggio di oggi (domenica 12 gennaio), le code non sono mancate. I primi problemi si sono visti all’altezza di Fortogna e all’imbocco della A27, già nel primo pomeriggio. Attorno alle 16 la coda arrivava fino a Castellavazzo, con colonna che procedeva a passo d’uomo. E a fine giornata, tutto bloccato fino alla galleria di Termine di Cadore, con intasamenti anche all’altezza di Caralte. Niente di paragonabile alle code del rientro dalle vacanze natalizie, di una settimana fa. Resta comunque che qualcuno è rimasto in colonna per un’ora. È vero che le code sono la misura del traffico che gira per le Dolomiti bellunesi. Ma fanno bene al turismo?

Il dubbio è legittimo, anche guardando verso l’Agordino, dove il traffico è rimasto sostenuto per tutto il pomeriggio. Interessata la Regionale 203 all’altezza della nuova rotatoria e la strada che da Falcade scende all’incrocio di Cencenighe. 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su