Da Pian saluta, la Lega minimizza. «Dialogo costruttivo e positivo con Annalisa Dal Mas»

Da Pian saluta, la Lega minimizza. «Dialogo costruttivo e positivo con Annalisa Dal Mas»

Dopo il pasticcio, la Lega minimizza. Le dimissioni di Da Pian diventano una decisione «per motivi di lavoro». E intanto il Carroccio lascia la porta socchiusa – se non proprio spalancata – al dialogo con Annalisa Dal Mas.

Il caso si è aperto martedì (Caos Lega: il gruppo consiliare sbaglia i conti, entra a Palazzo Rosso la “silurata” Annalisa Dal Mas). Con un conteggio sbagliato, dimissioni frettolose e una surroga inaspettata. E già martedì sera è arrivata una nota della Lega.

«Ringraziamo di cuore il nostro consigliere Luciano Da Pian per il prezioso lavoro svolto in questi anni da consigliere di opposizione in Comune di Belluno. Abbiamo fatto sentire la voce della Lega su questioni importanti per la città e per i cittadini, abbiamo avvicinato a noi nuovi attivisti con i quali abbiamo iniziato un percorso – spiega il coordinatore di Lega Belluno, Franco Gidoni -. Impegni lavorativi non permettevano a Da Pian di proseguire oltre in questo impegno, ne siamo dispiaciuti ma sappiamo che continuerà a militare in modo attivo all’interno del partito. Verificheremo nei prossimi giorni la discrepanza nell’assegnazione dei voti tra le liste depositate in Comune e in Prefettura».

A Da Pian – come già scritto – succederà Annalisa Dal Mas, che la stessa nota leghista definisce «ex militante all’interno della Lega, alla quale il partito dà il suo benvenuto nell’emiciclo di Palazzo Rosso e apre le porte per un dialogo costruttivo e positivo».

Poi arrivano i saluti di Da Pian. «È stata un’esperienza molto arricchente, dal punto di vista politico ma soprattutto umano – commenta l’ormai ex consigliere comunale -. Abbiamo lavorato sodo ma abbiamo anche costruito rapporti su tutti i fronti, al di là degli schieramenti. L’impegno per la cosa pubblica è fatto di persone, di idee diverse e di schieramenti, ma tutti andiamo nella direzione del meglio per il nostro territorio e io da questa esperienza ne sono uscito senza dubbio arricchito. Ringrazio i miei compagni di gruppo in consiglio comunale e adesso mi concentrerò sulla militanza interna al mio partito».  

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su