Busa del Cristo, la frana si “alleggerisce” da sola

Busa del Cristo, la frana si “alleggerisce” da sola

In attesa dell’intervento dell’artificiere Danilo Coppe, ieri la frana della Busa del Cristo, a Perarolo, si è in parte alleggerita da sola. E’ sceso a valle parte del corpo anteriore della frana, pari a 4/5mila metri cubi di materiale.

«Il disgelo e le piogge dell’ultimo mese evidentemente hanno accelerato lo scivolamento – spiega il sindaco di Perarolo, Pierluigi Svaluto Ferro -. Ieri mattina i tecnici dell’università di Siena hanno segnalato un aumento della velocità e nel giro di poco parte della frana è venuta giù. Per fortuna gli operai che stavano lavorando sulla frana negli ultimi mesi avevano terminato il cantiere da alcuni giorni, così nessuno è rimasto coinvolto».

«La discesa del materiale conferma che la frana non è ancora stabile e non è così possibile far intervenire gli operatori senza rischio», aggiunge l’assessore regionale Gianpaolo Bottacin. La preoccupazione ora si sposta più su: c’è il rischio che il resto della frana, appesantita dai lavori eseguiti ormai una ventina di anni fa, possa scivolare e ostruire il Boite. «Libereremo subito il fiume dai detriti», assicura Bottacin.

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su