Viabilità osservata speciale: la Filt Cgil studia il futuro della provincia

Viabilità osservata speciale: la Filt Cgil studia il futuro della provincia

Arriva un momento dell’anno in cui il Bellunese si ferma a parlare di viabilità. Succede ogni anno. Vuol dire che il tema è sentito. E che forse, rischia di diventare un problema, oltre che un argomento di discussione. Lo sa bene la Filt Cgil, sempre attenta alle vicende delle strade bellunesi. Talmente attenta da dedicare anche quest’anno una giornata ad hoc.

“Viabilità bellunese… quale strada?” è il titolo del convegno, in programma per venerdì prossimo (13 dicembre), alle 15.30, nella sala affreschi della Provincia. Sotto la lente soprattutto la situazione presente, tra Veneto Strade e l’ingresso di Anas; e anche uno sguardo declinato al futuro, visto che il territorio dovrebbe prepararsi, anche dal punto di vista infrastrutturale, ai Mondiali di Sci 2021 e alle Olimpiadi di Cortina 2026.

Interverranno Elisa De Berti (assessore regionale alle infrastrutture e trasporti), Roberto Padrin (presidente della Provincia) e il deputato Pd Roger De Menech. Spazio ai tecnici con gli interventi di Silvano Vernizzi, amministratore delegato di Veneto Strade, e Domenico Limana, coordinatore del Tavolo Infrastrutture. Al tavolo dei relatori sederanno anche il segretario della Fillea Cgil Veneto Francesco Andrisani e Giacomo Vendrame, segretario Cgil Veneto. Coordina i lavori Alessandra Fontana, segretario generale Filt Cgil Belluno.

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati