Università del volontariato: il riconoscimento del Comune 

Università del volontariato: il riconoscimento del Comune 

Accolti a Palazzo Rosso i laureati bellunesi all’Università del volontariato con sede a Treviso, realtà voluta e gestita dal Csv Belluno-Treviso. «Sono un esempio per tutti – dichiara il sindaco, Oscar De Pellegrin -; il nostro territorio ha bisogno di persone come loro».  

Katia Da Gioz e Gino Tiziani, insieme alla presidente del Csv Elisa Corrà, sono stati ricevuti in sala giunta dal sindaco e dall’assessore Marco Dal Pont. Entrambi si sono congratulati per l’impegno e il risultato raggiunti e li hanno omaggiati di una pubblicazione. Un gesto simbolico, un modo per far sentire ai neo laureati tutta la gratitudine dell’amministrazione. «In futuro sarà sempre più importante poter contare su figure preparate, capaci di esercitare il volontariato in modo professionale – conclude Dal Pont -, il nostro augurio è che altre persone seguano il loro esempio». 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
csv
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
News In Quota
Torna in alto