Rilanciare la Mostra internazionale del gelato: ecco il “Progetto Mig 2020”

Rilanciare la Mostra internazionale del gelato: ecco il “Progetto Mig 2020”

 

Dare un nuovo impulso alla Mostra internazionale del gelato artigianale? Più che un obiettivo, è un imperativo. E, per questo, i vertici di Longarone Fiere Dolomiti stanno già lavorando alla prossima edizione, attraverso il “Progetto Mig 2020” (29 novembre – 2 dicembre). 

Un progetto orientato a sviluppare nuove idee che tengano conto dei trend emergenti del settore del gelato di produzione propria. E delle esigenze espresse dalle aziende: «Innanzitutto – spiega il presidente Gian Angelo Bellati – l’ambito di azione sarà maggiormente concentrato sui mercati vicini come Germania, Austria, Olanda, ex Jugoslavia e nei Paesi dell’Est Europa come Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca». Un occhio di riguardo è poi dedicato al fattore sostenibilità: «Anche perché molte gelaterie negli ultimi tempi stanno abbracciando un modello di sviluppo legato alla “green economy”, riducendo l’utilizzo delle plastiche. Questo anche per andare incontro allo stop, entro il 2021, di molti prodotti in plastica monouso, come deliberato lo scorso marzo dal Parlamento Europeo. Inoltre, tenendo conto dell’evoluzione della gelateria tradizionale verso consumi fuori stagione, si punta ad ampliare i settori merceologici della Fiera, con attenzione particolare alla pasticceria e al cioccolato. Spazio pure agli interessi espressi dalle aziende, soprattutto di macchine e di attrezzature, per favorire l’interazione tra gelato e ristorazione. In accordo con le diverse associazioni di categoria si punta ad incrementare la presenza dei gelatieri, in particolare dal Nord Italia, organizzando specifiche iniziative (pullman, viaggi organizzati)». 

Infine, il cda di Longarone Fiere è già «parte attiva per ricercare tutti i canali di finanziamento necessari, nell’ambito dei diversi progetti che interessano il territorio bellunese in vista delle Olimpiadi invernali 2026, in cui la vicina Cortina d’Ampezzo sarà protagonista di primo piano».

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su