«Responsabile d’area del territorio: poche idee e ben confuse»

«Responsabile d’area del territorio: poche idee e ben confuse»

«Non possiamo non esprimere un profondo rammarico per le modalità di nomina del responsabile d’area del territorio». Ad affermarlo sono i consiglieri di minoranza del Comune di Ponte nelle Alpi: Enrico Collarin, Sindy Bindella, Paolo de Vettor e Angelo Levis. 

«Ovviamente tutti i settori ricoprono un ruolo importante per la comunità – argomentano – ma quello che sovrintende il territorio lo consideriamo ancor più significativo. Perché il decoro e una gestione efficace ed efficiente del territorio rappresentano un biglietto da visita importante, oltre a un buon parametro di qualità della vita per chi è residente». 

Il capogruppo Collarin e gli altri consiglieri riavvolgono il nastro: «A metà 2019 era stato designato un responsabile, di nomina fiduciaria. E la fine del suo incarico era prevista il 31 dicembre 2021. Considerate le dimissioni del primo incaricato, viene designato un nuovo responsabile, in convenzione con altri Comuni. Peccato però che, a metà gennaio, un nuova nomina sia apparsa all’albo, con durata dal 1. gennaio 2021 al 30 aprile. Questa altalena di nomine, tra l’altro modificate in corsa, ha visto così la responsabilità passare a tre persone diverse, in pochi mesi. E si preannuncia non ancora finita la questione». 

L’opposizione chiede risposte anche in altre direzioni: «Abbiamo presentato un’interrogazione urgente in merito alle problematiche dello sgombero della neve di fine dicembre. Ma tutto tace. Che dire? Poche idee e ben confuse». 

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su