Turismo sostenibile: ciclabili, manifestazioni green e coinvolgimento dei giovani

Turismo sostenibile: ciclabili, manifestazioni green e coinvolgimento dei giovani

Parola d’ordine sostenibilità. La nuova frontiera del turismo green vede Belluno protagonista. Come? Con azioni concrete per rendere i flussi vacanzieri che transitano in città sempre più “amici dell’ambiente”, come l’ampliamento della rete ciclabile. E con la Carta Europea del Turismo Sostenibile, sottoscritta anche dal Comune capoluogo, perché Palazzo Rosso ha approfittato dello strumento della Carta, per presentare la ricandidatura del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

«L’adesione alla Carta Europea del Turismo Sostenibile è un passo importante per noi, perché andiamo così ad affrontare una sorta di percorso di certificazione verso una migliore gestione delle aree protette per lo sviluppo del turismo sostenibile – spiega l’assessore Yuki D’Emilia –. Sono infatti oltre 100 le aree protette in 16 diversi Paesi europei che hanno ottenuto la Carta, e il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi dal 2014 è uno di questi».

Sono 55 le schede azione sottoscritte da enti pubblici e realtà private; delle 12 proposte pubbliche, tre quelle che vedranno impegnato il Comune di Belluno: si tratta delle iniziative “Belluno per una mobilità sostenibile”, “Per una promozione di green events” e “La Belluno sostenibile dei bambini e dei ragazzi”.

«Nel primo caso, il Comune continuerà la sua azione di ampliamento e miglioramento della rete ciclabile e della sua promozione, organizzando eventi di illustrazione delle nuove tratte realizzate, riproponendo giornate della mobilità sostenibile e confermando la propria adesione all’iniziativa della Fiab “ComuniCiclabili” – spiega D’Emilia –. Per gli eventi, invece, vogliamo incentivare e sostenere manifestazioni che seguano criteri sostenibili, riducendo il loro impatto ambientale; per questo, raccoglieremo le buone pratiche ed elaboreremo una linea guida e una campagna di comunicazione e sensibilizzazione rivolta agli organizzatori di eventi, mirata a promuovere l’utilizzo di prodotti provenienti dal territorio e modalità virtuose di riduzione, riciclo e smaltimento dei rifiuti».

Infine, la “Belluno sostenibile dei bambini e dei ragazzi” prevede un arricchimento della tradizionale iniziativa indirizzata ai bambini e ragazzi delle scuole del capoluogo con progetti legati al “Turismo sostenibile nelle Dolomiti Bellunesi” per i più grandi, raccogliendo le loro proposte in materia e ai “Comportamenti sostenibili nelle Dolomiti Bellunesi” per i più piccoli, ossia la creazione da parte dei bambini di un vademecum su come comportarsi entro il Parco da distribuire ai turisti.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su