Covid tra i banchi, sospese le attività alle elementari di Cortina

Covid tra i banchi, sospese le attività alle elementari di Cortina

Trenta casi positivi. Rallenta lievemente la corsa del coronavirus in provincia di Belluno. Ma ci sono due nuove vittime da mettere in conto. Tra martedì sera e ieri mattina sono morti due anziani (di 76 e di 92 anni) ricoverati nel reparto di Geriatria Covid del “San Martino”.

Sono 35 i bellunesi positivi ricoverati in area non critica all’ospedale di Belluno; altri 18 all’ospedale di Feltre, restano due i pazienti in Terapia intensiva. Ci sono poi 16 persone ricoverate negli ospedali di comunità di Alano (6) e Feltre (10).

E l’Ulss 1 Dolomiti arriva in soccorso alle case di riposo più colpite dal virus. In particolare quella di Ponte nelle Alpi, dalla quale dieci anziani positivi sono stati portati nelle strutture Covid del territorio.

Resta alta l’attenzione nella parte alta della provincia, dove il grande focolaio sembra però essersi attenuato. A Cortina ieri erano 132 i soggetti positivi, 3 in meno rispetto ai giorni precedenti. Ma a causa dei numerosi casi di positività tra gli alunni e di 4 maestre, sospese fino al 31 ottobre tutte le attività didattiche della scuola elementare “Duca d’Aosta”. L’ordinanza è stata firmata ieri dal sindaco Gianpietro Ghedina.

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati