Chi ha paura del lupo? Conferenza al Museo Etnografico

Chi ha paura del lupo? Conferenza al Museo Etnografico

Il lupo è tornato a popolare la montagna bellunese. E divide. Da una parte chi lo benedice come segno concreto della biodiversità. Dall’altra chi ne farebbe volentieri a meno, spaventato dai danni che il grande carnivoro può provocare alla zootecnia locale. In mezzo, una conferenza con taglio scientifico. La propone il Comune di Cesiomaggiore, in collaborazione con il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

“Evoluzione del lupo nel territorio bellunese e coesistenza con l’uomo” è il titolo della serata, in programma per giovedì 12 dicembre, alle 18, al Museo Etnografico della Provincia di Belluno, a Seravella. La location non è casuale: difatti, una sala espositiva è dedicata proprio al rapporto dell’uomo con gli animali selvatici, tanto che campeggia una foto con due cacciatori che posano trionfanti davanti all’ultimo esemplare di lupo cacciato in Comelico, più o meno un secolo fa.

Al tavolo dei relatori sederanno tre grandi esperti: Sonia Calderola, della Direzione Agroambiente Regione Veneto; Stefano Mariech, del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi; e Marina Berto, comandante reparto carabinieri del Parco.

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su