Belluno a Chions contro il fanalino di coda: «Piedi per terra»

Belluno a Chions contro il fanalino di coda: «Piedi per terra»

Dalle parti di piazzale Resistenza, fanno tutti i pompieri. E spengono i facili entusiasmi. Da mister Renato Lauria ai giocatori, il coro è unanime: «Rimaniamo con i piedi per terra, vietato guardare la classifica».

Forse è giusto così, ma i numeri non mentono: il Belluno è già a quota 26 punti, in 15 giornate, occupa il secondo posto. E domenica ha un’opportunità ghiottissima per togliersi una soddisfazione che, per quanto momentanea e magari passeggera, in pochi si sarebbero aspettati: quella di guardare tutti dall’alto.

Sì, perché il turno di campionato a cui sono chiamati i gialloblù è piuttosto abbordabile: a Chions, contro il fanalino di coda. Una compagine che non ha ancora mai vinto ed è riuscita a ottenere solo una manciata di pareggi (5), a fronte di 8 ko.

Insomma, i tre punti non sono scontati, ma rappresentano ben più di un semplice pensiero. Dall’altro lato, la capolista Mestre (a +1 su Cobra e compagni) è attesa da una trasferta ostica come quella di Caldiero Terme.

Sognare il sorpasso è azzardato? Non per questo Belluno, capace di raccogliere 11 risultati positivi nelle ultime 12 uscite.

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su