Assicuratrice Val Piave: la Compagnia bellunese festeggia i 60 anni

Assicuratrice Val Piave: la Compagnia bellunese festeggia i 60 anni

Un importante traguardo di crescita, in linea con gli obiettivi strategici definiti dalla governance aziendale: l’Assicuratrice Val Piave festeggia i 60 anni. E lo fa nel segno dei grandi numeri.

I premi, infatti, raggiungono l’importo di 35,9 milioni di euro, l’incremento nei rami preferiti è pari al 5,7%, mentre il mercato registra una diminuzione dell’1,4%; la raccolta premi del settore auto diminuisce dell’1,2% a fronte di una contrazione del mercato pari al 4,3%. E la performance tecnica misurata dal combined ratio del lavoro diretto segna un positivo 91,3%. Senza considerare il volume totale degli investimenti e della liquidità, pari a 92 milioni di euro e in ulteriore aumento di 3,4 milioni rispetto all’esercizio precedente. Ancora al vertice del mercato la solidità patrimoniale con un indice di solvibilità prossimo al quadruplo del valore previsto dalle norme (379%).

Il Consiglio d’amministrazione di Assicuratrice Val Piave S.p.A. – Gruppo Itas Assicurazioni – ha approvato il bilancio 2020 esprimendo soddisfazione per i risultati raggiunti in un anno senza precedenti in termini di complessità e drammaticità: «All’interno della più grave crisi mondiale dal dopoguerra – spiega il presidente Luciano Rova – la compagnia ha dimostrato ancora una volta la propria efficienza, garantendo la piena operatività anche nei momenti di chiusura quasi totale delle attività. La crescita del fatturato e soprattutto della solidità patrimoniale in un contesto di tale complessità è stato importante, e il merito deve essere ascritto, ancora una volta, alla sinergia esistente tra i collaboratori che hanno permesso di mantenere l’elevato livello di servizio ai clienti.

Questi risultati ci inorgogliscono perché sono contestuali a una serie di iniziative solidali sviluppate per la comunità, in modo da far fronte all’emergenza pandemica che la compagnia ha posto in essere: per l’attenzione alle esigenze degli assicurati, per il supporto alla rete agenziale e l’apertura a forme di lavoro flessibile per i dipendenti».

La consapevolezza di Assicuratrice Val Piave di far parte di una comunità è e rimarrà sempre una linea guida rispetto alla quale si calibreranno sviluppi, obiettivi e crescita: «Siamo stati messi alla prova – argomenta il direttore Giorgio de Unterrichter – da uno stato di emergenza che ha condizionato la nostra serenità, sia sul piano famigliare, sia lavorativo. Noi come tutti.

La reazione della compagnia è stata encomiabile, ricorrendo alle proprie tradizionali risorse: disponibilità, cooperazione e solidarietà. L’aver superato con successo il 2020 e l’aver rafforzato il patrimonio ci rende ancora più consapevoli delle nostre professionalità, della bontà delle nostre scelte, e quindi più fiduciosi rispetto alle sfide che ci aspettano».

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su