Stesa la vice capolista: il Limana vola con le centrali. Ed è secondo

Stesa la vice capolista: il Limana vola con le centrali. Ed è secondo

LIMANA-GS VOLPE 3-1

PARZIALI: 25-23, 15-25, 25-18, 25-13. 

SCP LIMANA: Baldessin 17, Cavallet 2, Mares 10, Fiabane, Pavan, Maschio 7, Andrich 17, Bellotto 9, Susanna (L). Non entrate: Alice De Barba (L), Alessia De Barba, De Pizzol, Sommacal. Allenatore: M. De Grandis. 

SICELL GS VOLPE: Guerzoni, Ghiraldini, Bernardinello, Toffanin, M. Zocca, Zanetti, Ferroni, E. Zocca, Bonfante, Stoppa, Roncarati (L), Poggipollini (L). Allenatore: S. Ghisellini. 

ARBITRI: Fior e Volpato della sezione di Treviso-Belluno. 

 

Le luci di Natale brillano a intermittenza. Quelle del Limana, per tutta la partita. Grande impresa della Scp, che sgambetta la seconda forza del campionato femminile di serie C e le sfila il ruolo di vice capolista. Nonostante l’assenza della schiacciatrice Cadorin (ai box per un mese a causa della tendinite), le biancoblù trovano il modo per stanare la Volpe. E superarla: in campo, ma anche in classifica.

Per quanto riguarda la cronaca, il set di partenza è un assolo limanese. Almeno fino al 21-11. A quel punto, la formazione ospite risale la corrente, ma è costretta poi a cedere 25-23. Strada in discesa? Tutt’altro: il sestetto rodigino sfodera importanti contenuti tecnici e, al servizio, ha il merito di riportare la situazione in perfetto equilibrio. Saranno poi le centrali Baldessin e Bellotto a indirizzare l’incontro sul binario limanese: Eva mette a terra 17 palloni, Nicole 9. E i 26 punti in tandem rappresentano un fatturato di inestimabile valore nell’economia di un match arricchito pure dalle difese (e dalle buonissime percentuali in ricezione) del libero Serena Susanna. Da rimarcare, inoltre, la splendida prova di Erica Andrich: classe, cuore e qualità per un bottino personale di 17 punti. Così come merita una sottolineatura la prova di Nausicaa Maschio: una che, quando il gioco si fa duro, non si nasconde. Anzi.
«Ma tengo a citare anche il contributo delle giovani – evidenzia il presidente Tiziano Sommacal -. Cavallet ha giocato un set e mezzo su buoni livelli e pure Pavan ha dato una mano». La graduatoria risplende: «È vero, ma ripenso ancora alla sfida persa al tie-break col San Giorgio. Una sfida che, al completo, vinceremmo 9 volte su 10. Ora, però, godiamoci questo meraviglioso successo, frutto di una delle migliori performance della stagione».

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su