Sistemato il parco giochi del Boscariz: nuovo spazio per la socialità

Sistemato il parco giochi del Boscariz: nuovo spazio per la socialità

Lavori finiti, a Feltre: il parco giochi del Boscariz brilla di una nuova luce.

Nello specifico, si è provveduto a restaurare il gazebo coperto centrale e a realizzare la staccionata che delimita l’area, alcuni tavolini e panchine per la sosta. Senza considerare l’acquisto e il posizionamento di nuove attrazioni per i bambini. 

Complessivamente l’intervento è costato circa 73mila euro, a cui vanno aggiunte le ore di lavoro degli operai comunali. Determinanti per il buon esito della sistemazione complessiva dell’area sono stati gli aiuti giunti dall’esterno e in particolare dall’Associazione “La terra trema il cuore no”, che ha compartecipato all’iniziativa con l’acquisto e il posizionamento dei giochi riservati ai più piccoli, per un valore complessivo di oltre 10mila euro. I volontari della della sezione feltrina dell’Ana, in particolare quelli appartenenti al gruppo di Farra, hanno invece collaborato alla realizzazione della recinzione e in parte al restauro del gazebo. 

«Il risultato è frutto di un gioco di squadra – commenta l’assessore alla Gestione del territorio, Adis Zatta -. Non posso che ringraziare, oltre ai dipendenti comunali, l’associazione “La terra trema il cuore no”, in prima linea in numerose attività, di tipo solidaristico e non solo. E le penne nere, come sempre sensibili e disponibili a dare il loro contributo di lavoro». 

«Sul quartiere del Boscariz – commenta l’assessora alle Politiche sociali e giovanili Giorgia Li Castri – abbiamo convogliato già da tempo particolare attenzione con una serie di iniziative tra cui l’educativa di comunità. Un’azione volta a favorire il recupero di occasioni e spazi di socialità per i residenti, a partire proprio dai più giovani. Spazi che ora diventano anche fisici, grazie al nuovo parco giochi inserito nel contesto degli edifici residenziali pubblici. Ci auguriamo davvero che questo luogo diventi terreno fertile per favorire le relazioni interpersonali tra coloro che abitano il quartiere». 

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su