Ritrovamenti a Pian de la Gnela: in vetrina grazie a nuove sale museali

Ritrovamenti a Pian de la Gnela: in vetrina grazie a nuove sale museali

Appassionati della storia locale antica e del mondo dell’archeologia, ma non solo. La due giorni organizzata a Pieve d’Alpago sugli importanti ritrovamenti di Pian de la Gnela ha richiamato l’attenzione di moltissime persone.

In sala Placido Fabris, un pubblico attento e numeroso ha assistito alla presentazione del volume “Le signore dell’Alpago”, alla presenza del Soprintendente Vincenzo Tinè, dei curatori del volume e di altri esperti del settore, coordinati dall’archeologo Luca Zaghetto, esperto dell’arte delle situle. «E proprio la “Situla Alpago”, come è stato definito il reperto trovato nel sito di Pian del la Gnela – ha rimarcato lo stesso soprintendente – rappresenta un reperto di straordinario valore. Un vero e proprio unicum a livello internazionale». La vice sindaca Vanessa De Francesch, invece, si è soffermata sul ruolo determinante degli “Amici del Museo dell’Alpago”, nelle recenti scoperte. E ha confermato le intenzioni dell’amministrazione comunale rispetto alla realizzazione di alcune sale museali per l’esposizione permanente dei reperti legati alla nella necropoli preromana. Reperti che sono collocabili tra l’ottavo e il quinto secolo avanti Cristo. Il progetto potrebbe interessare l’utilizzo di un piano dell’attuale sede municipale di Pieve. 

Nello stesso palazzo municipale, fino al prossimo 12 gennaio, si può visitare una mostra fotografica, arricchita da pannelli con una serie di foto: alcune legate ai reperti, altre ai momenti di scavo nel sito di Pian del Gnela. L’esposizione potrà essere ammirata dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12, ma anche il sabato, la domenica e festivi, dalle 10 alle 12, e dalle 15.30 alle 17.30.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su