Ricette mediche rubate e falsificate: denunciati due giovani di Cortina

Ricette mediche rubate e falsificate: denunciati due giovani di Cortina

Avevano rubato un blocchetto di ricette mediche e le usavano per autoprescrizioni di oppiacei. Guai per due giovani, denunciati in stato di libertà dai carabinieri del Nucleo Operativo Radio Mobile di Cortina. Dovranno rispondere dei reati di furto e uso di atto falso.

Le indagini del Norm hanno preso avvio dal sospetto di alcuni farmacisti della conca ampezzana. Impossibile non notare la frequenza con cui i due giovani (I.M. 32 anni e F.D.L. 25 anni) si presentavano in farmacia ed esibivano ricette per un forte analgesico a componente oppiacea. Così, è partita la segnalazione ai carabinieri. E dopo alcuni appostamenti nelle principali farmacie, ecco spiegato il mistero.

I carabinieri hanno potuto verificare che i due, in tempi recenti, si erano introdotti negli ambulatori di due medici cortinesi, durante l’orario di chiusura. E qui, agendo indisturbati, si erano impossessati di diverse ricette in bianco, pronte per la stampa delle prescrizioni mediche. Non solo: le ricette erano state completate con vari timbri e compilate, simulando la scrittura dei medici. Quindi, venivano presentate con tutti i crismi al banco del farmacista.

I carabinieri di Cortina hanno esteso l’indagine delle ricette e hanno perquisito alcune abitazioni. Nell’appartamento di M.I (25 anni) e C.B. (35 anni), conviventi in Cadore, hanno trovato 70 grammi di marijuana. La sostanza è stata sequestrata e i due possessori sono stati denunciati per detenzione di stupefacente. 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su