Regione, Provincia, Confindustria: tutti in campo contro i vincoli sul Comelico

Regione, Provincia, Confindustria: tutti in campo contro i vincoli sul Comelico

 

Vincoli sul Comelico: si muove il mondo istituzionale. Attraverso la Regione, con la presa di posizione del governatore Luca Zaia («ricorreremo al Tar e anche alla Corte Costituzionale per difendere i diritti del territori»). E la Provincia: a questo proposito, è fissato per domani mattina (martedì 14 gennaio), alle ore 11.30, un consiglio straordinario a Santo Stefano di Cadore. 

Sul tema interviene pure Confindustria Belluno Dolomiti con la presidente Lorraine Berton: «Bene fa la Regione a porre la questione dei vincoli sul Comelico anche dal punto di vista costituzionale e non solo amministrativo. Su questo fronte va perseguita ogni strada di fronte al fallimento della via politica. È amaro doverlo ammettere, ma un intero territorio è rimasto inascoltato, nonostante tutti i livelli istituzionali, la stragrande maggioranza dei residenti, le categorie abbiano dimostrato unione di intenti e compattezza come raramente avviene». 

Confindustria è pronta a recitare la sua parte: «Di fronte alla miopia di una politica asservita alla burocrazia, non resta che la via giudiziaria, sperando in tempi brevi di pronunciamento. Di tempo, del resto, se ne è già sprecato troppo e il rischio di un nulla di fatto non ce lo possiamo permettere».

«In ogni caso, bisogna continuare a insistere – rimarca Berto – sollevando la questione in ogni Tavolo, in ogni sede istituzionale e politica. Dal canto mio, porterò la questione Comelico il 28 gennaio prossimo in occasione dell’Assemblea generale di Confindustria. Se vogliamo parlare di Olimpiadi e rilancio della provincia, ogni angolo deve avere opportunità di crescita e di sviluppo. In questo momento, il Comelico è tra i territori più fragili e va sostenuto con ogni mezzo».

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su