Milano-Cortina 2026: il Consiglio dei ministri approva la legge olimpica

Milano-Cortina 2026: il Consiglio dei ministri approva la legge olimpica

 

Via libera Consiglio dei ministri: è stato approvato il decreto Olimpiadi di Milano-Cortina. E la soddisfazione è trasversale.

A cominciare dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà: «Il decreto servirà a dare una governance per gestire al meglio le Olimpiadi invernali nel 2026 – ha scritto via Twitter -. Avanti per lavorare al meglio alla sfida che ci attende con Milano-Cortina2026». Anche il ministro per le Politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora ha affidato a Twitter la sua prima reazione: «Felice per l’approvazione in consiglio dei ministri del decreto. Il risultato è frutto di uno sforzo corale portato avanti con un’attenzione particolare ai territori. Il nostro Paese, negli appuntamenti importanti, sa dimostrare grandi capacità».

Sulla stessa lunghezza di pensiero, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia: «Siamo all’inizio di un grande percorso che, con l’approvazione definitiva in Parlamento, entrerà nella fase di piena operatività. Adesso sarà importante che ogni aspetto venga perfezionato per quanto riguarda gli aspetti dell’operatività, facendo in modo di non bypassare le normative ma di rendere ancora più efficace l’azione organizzativa. Ci attendiamo una rapida conversione in legge, e che i decreti attuativi siano in linea con le aspettative del Cio e dei territori. Con l’approvazione della legge olimpica – conclude – spero vivamente che il Governo entri a pieno titolo anche nell’aspetto finanziario. Questo chiuderebbe definitivamente la partita». 

Esulta pure il presidente del Coni, Giovanni Malagò: «Grazie al ministro Spadafora e a tutte le componenti istituzionali che hanno rispettato l’impegno assunto per Milano-Cortina 2026 dal Governo precedente. L’approvazione della legge olimpica è un altro grande successo del Paese nel segno del gioco di squadra e nel nome dello sport». 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su