Limana in piena emergenza: a Rossano Veneto scatta lo stop

Limana in piena emergenza: a Rossano Veneto scatta lo stop

ROSSANO-LIMANA 3-1
PARZIALI: 25-18, 15-25, 25-23, 25-15. 
IMARC ROSSANO: Bordignon, Scalco, Bertollo, A. Cecchin, G. Cecchin, Tosetto, Baggio, Arboit, Cusinato, Tocka, Cadore (L), Ferraro (L). Allenatore: D. Bellemo. 
SCP LIMANA: Alessia De Barba, Baldessin 6, Mares 7, Maschio 14, Andrich 18, Bellotto 6; Susanna (L), Alice De Barba (L), De Pizzol, Cadorin, Cavallet, Sommacal, A. De Barba, Fiabane. Allenatore: M. De Grandis.

Giocare senza palleggiatori, nel volley, equivale a giocare senza portieri, nel calcio. Ci si può provare, ma l’esito finale è già scritto. Ecco perché la Scp Limana non ha nulla da rimproverarsi dopo la sconfitta di Rossano Veneto: in terra vicentina, le biancoblù non avevano la loro regista titolare, Fiabane (alle prese con un problema al ginocchio). E hanno chiesto gli straordinari alla pur bravissima alzatrice Alessia De Barba. La quale, essendo rientrata solo venerdì dall’università, aveva un solo allenamento nelle gambe. 

Nonostante le evidenti difficoltà, le biancoblù ci hanno provato fino in fondo. E si sono arrese soltanto nelle battute conclusive. Per la Scp, trascinata per larghi tratti da Maschio e Andrich (32 punti in tandem), è la terza sconfitta in campionato. Ma il panorama non cambia, perché le ragazze di Max De Grandis sono sempre al secondo posto e mantengono tre lunghezze di vantaggio sulle inseguitrici. 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su