“Geografie della memoria”, un progetto per il recupero dei luoghi storici di Feltre

“Geografie della memoria”, un progetto per il recupero dei luoghi storici di Feltre

Recuperare, attraverso i documenti e le fonti – anche orali – alcuni dei luoghi storici della città di Feltre per renderne disponibile la storia e la conoscenza anche alle giovani generazioni, ma non solo. “Geografie della Memoria”, il progetto a più mani che vede coinvolti gli assessori feltrini Giorgia Li Castri (Politiche Sociali), Valter Bonan (Beni Comuni) e Irma Visalli (Patrimonio e Urbanistica) e le consigliere comunali di maggioranza, vuole dare un presente ed un futuro a questi luoghi. Con una operazione culturale che guardi avanti in maniera prospettica sino ad arrivare a favorire il ripensamento o il ridisegno di questi stessi ambienti cittadini. Si parte con due luoghi simbolo come l’ex manicomio di Borgo Ruga e il cimitero cittadino monumentale. All’ex ospedale psichiatrico, che aveva levatura provinciale e che arrivò ad ospitare sino a mille persone, sarà dedicata una rassegna culturale che si aprirà sabato 29 febbraio all’Officinema con la proiezione del film “Caffè La Mama” girato nel 1991 proprio all’interno dell’ex manicomio di Feltre.

 

BONAN

“Questa iniziativa è nata all’interno di una riflessione dei laboratori di cittadinanza finalizzata a portare l’attenzione sugli spazi pubblici, come riconoscerli, come tornare a frequentarli, con la consapevolezza di ciò che essi hanno rappresentato. Non uno sguardo retroattivo, ma un’interpretazione del significato e delle azioni sviluppate in questi contesti confrontandoli con la realtà del presente”

 

PERCO

“E’ un progetto ampio. Cominceremo dal manicomio, un edificio simbolo della città. Ci sarà da un lato una ricerca e una rassegna che durerà anche nei prossimi anni. Oltre alla proiezione del film ci saranno delle conferenze e uno spettacolo teatrale tratto dal libro di Sebastiano Vassalli “Marco e Mattio”. L’altro luogo che vogliamo valorizzare è il cimitero monumentale, con un’azione di tutela e di studio di un bene spesso misconosciuto e trascurato”

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su