Dolomiti da sogno a Treviso: tris d’autore e terzo posto

Dolomiti da sogno a Treviso: tris d’autore e terzo posto

TREVISO-DOLOMITI BELLUNESI 0-3 

GOL: 5’ De Carli (D), 40’ Perez (D), 88’ Nunic (D). 

TREVISO: Sperandio; Perticone, Lattuchella, Nunes (39’ st Simonetta), Arcopinto (1’ st Meola), De Poli (1’ st Posocco), De Respinis, Raggio (28’ st Leite), Borsato (7’ st Mambelli), Farabegoli, Gnago.

A disposizione: F. Salviato, S. Salviato, Mariutto, Beccaro.

Allenatore: Michele Florindo. 

DOLOMITI BELLUNESI: Virvilas; Grieco (45’ st Capacchione), Perez, Tiozzo, Toniolo, Mazza, De Carli, Baldassar (24’ st Masut), Caprioni (29’ st Cozzari), Biancheri (9’ st Nunic), De Paoli (29’ st Alcides). 

A disposizione: Bresolin, Cossalter, Bandaogo, Bevilacqua. 

Allenatore: Nicola Zanini. 

ARBITRO: Vincenzo D’Ambrosio Giordano di Collegno (coadiuvato da Marco Tuccillo di Pinerolo e Gheorghe Mititelu di Torino). 

NOTE. Ammoniti Nunes (T), Tiozzo (D). Angoli: 3-1.

Recupero: 1’ pt; 5’ st.

Al “Tenni”, la Dolomiti Bellunesi cala il tris e annienta il Treviso. Una prova maiuscola condita da una prestazione superlativa e dalle reti decisive di De Carli, Perez e Nunic. La gara è gestita e controllata nel migliore dei modi, sia tatticamente, sia tecnicamente. Con questa vittoria i dolomitici salgono a quota 22 punti e agguantano proprio i trevigiani, sul terzo scalino della graduatoria.

CRONACA

Al 5’ arriva il vantaggio della Dolomiti Bellunesi: Caprioni sul fondo serve al centro De Carli che in mezza rovesciata s’inventa un gol capolavoro e confeziona il vantaggio dei suoi. Al 20’ De Respinis dal limite, Virvilas si supera e smanaccia in corner, mentre poco più tardi, Toniolo da dentro l’area calcia debolmente e il portiere ospite blocca. 

Al 40’ arriva il raddoppio: Caprioni batte una punizione dalla trequarti, la sfera colpisce la barriera e viene deviata sul secondo palo, dove c’è Perez che di testa insacca in rete. Nella ripresa, al 56’ Gnago centra il montante dal limite con un tiro potente. E, quasi allo scadere, prende forma il tris: De Carli serve Nunic in profondità che stoppa il pallone e con un preciso pallonetto chiude la partita.

Ora per la Dolomiti Bellunesi si prospetta un’altra settimana di lavoro in vista della prossima sfida. Molto probabilmente in anticipo, sabato 25 novembre alle ore 14.30 le porte del polisportivo di Belluno si aprono per accogliere il Cjarlins Muzane. I friulani sono reduci dal pareggio casalingo (2-2) contro l’Adriese.

LE PAROLE DEL MISTER

«La squadra ha fatto quello che avevamo preparato in settimana», dichiara mister Nicola Zanini.

«Sappiamo che questo sport è fatto di episodi, ma i ragazzi sono scesi in campo con il giusto spirito, giocando divinamente. Volevo una squadra agile e aggressiva su tutti i palloni perché sapevamo la loro identità. Sono molto contento». La domenica è super positiva: «È un bel regalo per i giocatori, staff e società, venire qui e fare questo di risultato su un campo difficile è qualcosa di ambizioso, che non ci può non rendere felici». 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2023 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno n. 4/2019
Web Agency: A3 Soluzioni Informatiche
Made by: Larin
News In Quota
Torna in alto