Definito il piano neve: «Nessuna zona sarà trascurata»

Definito il piano neve: «Nessuna zona sarà trascurata»

Nuova mappatura delle aree, disposizioni per liberare il centro dalle auto in occasione delle nevicate, un vademecum per i cittadini, con consigli e buone pratiche. Con il via libera al nuovo piano neve il Comune di Belluno si prepara ad affrontare l’inverno ormai alle porte. In un incontro avvenuto qualche giorno fa l’assessore ai lavori pubblici Franco Roccon ha illustrato agli operatori delle ditte addette allo sgombero le linee guida e le novità previste. Era presente anche il consigliere incaricato alle frazioni, Massimo Garzotto.

Le imprese coinvolte nelle attività di sgombero saranno una ventina, a loro saranno affidate le 22 aree in cui è stato diviso il territorio comunale. Ognuno farà riferimento ad una sola specifica zona e lavorerà in coordinamento con chi spazzerà i marciapiedi e il centro storico. Non ci saranno zone lasciate indietro, annuncia il sindaco di Belluno, Oscar De Pellegrin:

Come in passato ogni mezzo sarà dotato di gps ed entrerà in azione solo al raggiungimento delle quote minime di neve al suolo, vale a dire 5 centimetri nelle strade urbane, 3 centimetri sui ponti. I soldi previsti a bilancio per il piano neve ammontano, ad oggi, a 374 mila euro.

Per il centro storico l’ipotesi allo studio è quella di ottimizzare l’efficacia dei mezzi per la pulizia liberando le piazze e le vie dalle auto. «Agiremo in anticipo, con le previsioni alla mano si delineeranno zone interdette al posteggio, per favorire lo sgombero ed evitare troppi accumuli di neve sui marciapiedi, pericolosi per i pedoni – spiega  Roccon -. I disagi saranno limitati e, comunque, saranno finalizzati ad una pulizia più veloce e precisa del nostro centro».

Altra novità di questo piano neve sarà la diffusione alla popolazione di informazioni, consigli e indicazioni di buone pratiche da seguire in caso di neve, per favorire la collaborazione tra Comune e cittadini. L’opuscolo è allo studio e sarà realizzato nelle prossime settimane.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su