Cortina Express, che impresa: vice capolista al tappeto, le bellunesi volano

Cortina Express, che impresa: vice capolista al tappeto, le bellunesi volano

 

ESTVOLLEY-BELLUNO 2-3
PARZIALI: 25-16, 20-25, 25-18, 22-25, 12-15. 
ESTVOLLEY: Domini, Tavagnutti, Petejan, Cotrer, Gori, Fanò, Di Marco, Comin, Russo, Ndiaye, Duca (L). Allenatore: G. Berzacola. 
CORTINA EXPRESS BELLUNO: Tonina, Zarpellon 20, Fantinel 16, Gasparini 19, Chiericati 12, Bortoluzzi 2; Pavei (L), De Marchi 2, Bortot, Ingrosso, Jaku, Zambon, Lozza (L). Allenatore: D. Pavei. 
ARBITRI: Andrea Benedetti e Riccardo Bertossa. 
NOTE. Durata set: 18’, 25’, 23’, 26’, 16; totale 108’. Belluno: battute sbagliate 12, vincenti 9, muri 6. 

È da poco uscito al cinema “Piccole donne”. Loro, invece, sono “grandi donne”: loro chi? Ovvio, le atlete del Cortina Express Belluno. A San Giovanni Natisone, nella tana della vice capolista, la sfida era al massimo livello di difficoltà: un po’ per l’indiscutibile caratura dell’avversario, un po’ per i problemi in organico delle bellunesi. Sì, perché la centrale Asia Leandri, influenzata, non è nemmeno partita per la trasferta, mentre Zarpellon era limitata da un problema alla spalla. Il collettivo di Dario Pavei, però, ha la capacità di trasformare una difficoltà in un’impresa. Come accaduto in Friuli. 

Dopo un avvio un po’ contratto, Fantinel e compagne si sono sciolte in maniera progressiva. E hanno sfoderato un tie-break da urlo: proprio nel quinto round, “Zarpe” ha preso in mano la situazione, contribuendo in prima persona a scrivere il lieto fine (20 i punti a referto per Elena).

«Temevamo questo incontro – afferma il direttore sportivo, Claudio Casanova – ma le ragazze sono state grandi. Ci mancava un colpo fuori casa. Ed eccolo qui. Era importante non andar via da San Giovanni Natisone senza punti perché la classifica si sta allungando. E il rischio era quello di perdere il treno. Brave tutte». Anche Anna Bortoluzzi, che ha ben rimpiazzato Leandri al centro. E Sara De Marchi, all’esordio in maglia dolomitica. Nota di merito, infine, per la folta rappresentanza di pubblico bellunese, compresi alcuni elementi della squadra maschile di serie B. A conferma che la Pallavolo Belluno è un club formato famiglia. 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su