Barriere salva-rospi: volontari in azione a tutela degli anfibi

Barriere salva-rospi: volontari in azione a tutela degli anfibi

Il Gruppo Salvataggio Anfibi di Belluno torna in azione in vista della prossima migrazione di rospi e rane. 

La primavera, infatti, bussa alla porta e i volontari si rimboccano le maniche con lo scopo di posizionare reti e barriere: strumenti utili, anzi, fondamentali per salvare gli anfibi che, a breve, si metteranno in cammino per raggiungere gli specchi d’acqua e deporre le uova. 

In venti hanno posato le barriere lungo la strada provinciale Madonna del Piave, all’altezza della cava di Molinello (Borgo Valbelluna). 

«Grazie al lavoro instancabile dei volontari – commentano dal gruppo – ogni anno riusciamo a salvare complessivamente più di 10mila anfibi e garantire la continuità delle specie che vivono nel territorio bellunese. Oltre a mantenere i delicati equilibri della natura, con questo intervento si rendono più sicure le strade anche per gli automobilisti. Senza considerare l’abbassamento dell’uso di pesticidi grazie alla presenza degli alleati insettivori». 

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su