230 milioni per le aree interne: respirano le attività economiche

230 milioni per le aree interne: respirano le attività economiche

Buona notizia per Agordino e Comelico: arrivano 230 milioni di euro per le cosiddette “aree interne”. Serviranno a dare una iniezione di fiducia al piccolo commercio e a salvare le attività economiche in quei territori caratterizzati da una significativa distanza dai principali centri di offerta di servizi essenziali (salute, istruzione, mobilità collettiva). Quindi, proprio nelle aree con gli stessi problemi di Comelico e Agordino, che nei prossimi anni beneficeranno di una fetta della torta milionaria.

«Comincia a dare i primi concreti frutti l’attenzione che il Partito Democratico ha posto nei confronti delle aree interne del Paese – commenta il deputato Roger De Menech -. Oltre al potenziamento significativo del fondo per 200 milioni di euro, la legge di bilancio, con un emendamento dei relatori, stanzia 30 milioni l’anno per tre anni a favore del commercio e dell’artigianato in oltre mille Comuni italiani delle 72 aree interne oggetto di una prima selezione operata dalle regioni negli anni passati». 

La misura ha effetti diretti sulle attività economiche che a fatica resistono nelle zone lontane dai centri urbani. In Provincia di Belluno le aree interne riconosciute sono il Comelico e l’Agordino. 

«I Comuni potranno incentivare le attività economiche e favorire l’insediamento di nuove piccole imprese, soprattutto dove non esistono attività commerciali di beni primari – spiega De Menech -. Saranno possibili anche contributi economici diretti agli esercenti e alle attività economiche, alla riduzione del carico fiscale e altre misure specifiche per evitare la scomparsa delle attività».

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su