Motoseghe e decespugliatori. Volontari all'opera per pulire i sentieri

 

«Semplicemente un grande grazie, a tutti». È questo il pensiero che il sindaco di Limana, Milena de Zanet, rivolge alle decine di volontari accorsi domenica alla consueta giornata dedicata all’apertura, alla pulizia ed alla sistemazione dei sentieri del Comune di Limana. All’appuntamento, fissato per le ore 5.30 presso la Baita degli Alpini in Valpiana, si sono presentate circa 60 persone attrezzate con motoseghe, decespugliatori e rastrelli. Dopo una rapida conta dei presenti e la distribuzione di uno spuntino per la sosta di metà mattina, i volontari sono stati divisi in squadre in base alle operazioni necessarie su ciascuno dei sentieri sui quali si è deciso di intervenire.

A coordinare uomini, mezzi ed interventi, Ivo Gasperin e Deny Cortina per i gruppi di Protezione Civile ed Alpini; Manolo Cibien per la Riserva Alpina di Caccia. Oltre a loro, volontari della Pro loco e dei gruppi frazionali. E mentre le squadre operavano sul campo, in baita altri volontari hanno curato la preparazione del pranzo, perché anche la convivialità ha un ruolo importante.

«L’appuntamento di oggi è stato particolarmente significativo - commenta Alex Segat, Assessore all’Ambiente e al Patrimonio Forestale -. A quasi due anni di distanza da Vaia oggi siamo riusciti a ripristinare l’accesso al Monte Pezza, la cima più elevata del Comune di Limana, tramite due distinti sentieri: l'uno, il più noto, sale da Malga Pianezze passando per la forcella del Col della Crocetta; l'altro sale dalla sorgente Saonera. Si è trattato di due ripristini particolarmente complessi sia per le numerose piante ancora presenti sui tracciati sia per la difficoltà tecnica dei sentieri, caratterizzati da elevate pendenze. Non solo: i volontari hanno proceduto anche a falciare l’abbondante erba presente sui sentieri del crinale, spettacolari per i loro panorami, e sulle strade del Troi dei Cavai e del Canal di Limana. Da oggi è nuovamente percorribile anche la strada silvo-pastorale che collega la sorgente denominata Saonera al Troi dei Cavai: un tracciato di poco meno di tre chilometri, quasi totalmente pianeggiante, molto piacevole da percorrere in bici. Finora era impercorribile per la presenza di numerosi schianti, rimossi in settimana dalla ditta Varet; i volontari hanno riassestato il fondo della strada e provveduto agli sfalci. Riaperto anche, infine, il sentiero che collega la località Frascon alle sorgenti del Torrente Limana ed il vecchio sentiero che collegava Malga Canal dei Gat alla sorgente Saonera».

Alcune squadre hanno pulito anche le aree verdi circostanti i complessi malghivi di Pianezze e Canal dei Gat oggi destinati alla ricettività. «Si tratta di interventi che la Riserva di Caccia ripete almeno due volte l’anno, assieme alla pulizia delle aree verdi e pic-nic lungo via Montegal – spiega Segat -. L’unico rammarico sta nell’aver definitivamente perduto l’accesso a Malga Cor: il sentiero che saliva dalla sorgente Saonera è sepolto sotto gli schianti ed in parte rovinato a valle a causa del ribaltamento delle ceppaie, come pure il sentiero che saliva lungo il Col delle Poiatte».

Gli interventi non si esauriscono nella parte alta del Comune. Spiegano Gasperin, Cortina e Cibien: «Quest’anno abbiamo deciso di procedere con la sistemazione della strada vicinale detta Del Carantan, un tempo fondamentale collegamento tra le località Laste e Cros di circa 1km e oggi interessante percorso per escursionisti e ciclisti. Due settimane fa è stato sistemato il Sentiero Buzzati, principale e strategico raccordo tra i sentieri della parte alta e quelli della parte bassa del Comune. Per gli anni a venire ci piacerebbe poter procedere al ripristino di altri vecchi tracciati che costituivano la vecchia rete viaria del comune, oramai caduta in desuetudine».

«Una giornata dunque ricca sì di fatica, ma pure di soddisfazione – conclude De Zanet – che speriamo richiami sul territorio numerosi visitatori e che faccia apprezzare sempre più ai limanesi la bellezza del proprio territorio: siano essi grati a quanti, volontariamente, contribuiscono a mantenerlo pulito ed ordinato e… appuntamento al prossimo anno!»

 

Usato gratuito: il mercatino sostenibile e solidale per chi è in difficoltà

Mercatino sì, ma senza soldi. Gratis et amore dei. Chi vuole e ha necessità, può prendere vestiario, biancheria, liberi, giocattoli e molto altro. È la proposta dell’associazione “Spazio amico noi ci siamo”: un mercatino dell’usato gratuito.

Oggi (sabato 27 giugno) per tutta la giornata sarà possibile girare per le bancarelle e trovare qualcosa di utile da portarsi a casa. Un modo per agevolare le persone in difficoltà e dare una mano alle famiglie, specialmente a quelle numerose. Ma anche un sistema sostenibile di riciclo e riutilizzo delle cose. 

Il mercatino andrà in scena dalle 10 alle 18 nel piazzale del Centro “Mi a ti - ti a mi”, a Cesa di Limana (in via degli Alpini, a due passi dallo stabilimento Costan). Saranno a disposizione di tutti oggetti di vario genere, dai casalinghi agli utensili, dalla biancheria per la casa ai libri. Tutto in ottimo stato, perfettamente riutilizzabile. In caso di maltempo, il mercatino sarà rinviato a sabato 4 luglio.

 

Squadre ecologiche e leva civica: estate impegnata per giovani volenterosi

“Anche quest’anno vi vogliamo fuori”. Fuori casa, nelle strade, nei centri estivi… a dare una mano alla comunità. È l’appello del Comune di Limana, che ripropone le squadre ecologiche e la leva civica. E chiama a raccolta 26 ragazzi per dare un piccolo contributo alla vita quotidiana della collettività.

Due le possibilità offerte per rendersi utili. Le squadre ecologiche, riservati a ragazzi tra i 14 e i 18 anni, che agiranno in supporto alle attività di pulizia e cura del territorio (20 posti disponibili). E poi la leva civica per l’animazione nei centri estivi (6 posti per i ragazzi dai 18 ai 29 anni, suddivisi in tre turni dal 6 luglio al 14 agosto).

Chi è interessato, non deve far altro che presentare domanda, entro venerdì 26 giugno, e partecipare alla riunione di coordinamento preliminare fissata per martedì 30 giugno (dalle 9 alle 11 in municipio). Per i 26 ragazzi che saranno selezionai, c’è anche un piccolo contributo economico: 40 euro a settimana, per due settimane di attività.

Informazioni all’Ufficio Servizi Sociali (0437 970111) e moduli sul sito istituzionale www.comune.limana.bl.it.

 

Pulizia dei sentieri: il Comune chiama a raccolta il volontariato

Le buone abitudini non cambiano. Neanche in tempo di Covid. La pandemia ha cancellato la Magnalonga. Ma la pulizia dei sentieri (di quelli che sarebbero stati utilizzati per la celebre manifestazione limanese) rimane. Un punto fisso di inizio luglio. E allora eccola: domenica prossima (5 luglio).

Il Comune di Limana chiama a raccolta i suoi cittadini. Roncole, motoseghe e decespugliatori protagonisti, per una giornata a sistemare le strade silvo-pastorali e i percorsi della montagna. Perché è vero che non ci saranno manifestazioni estive, ma Valmorel e Valpiana hanno già fatto il pieno di escursionisti negli ultimi weekend. E di sicuro ripeteranno il copione per i prossimi due mesi. Quindi, spazio ai volontari.

Per chi vorrà contribuire alla pulizia dei sentieri il ritrovo è fissato alle 5.45, alla Baita Alpina di Valpiana. Olio di gomito per tutta la mattina, poi pranzo alle 13, offerto dall’amministrazione comunale.

 

Escursioni terapeutiche: "Cammina con me" alla scoperta delle Prealpi

Il cammino come cura. Non tanto del Covid, quanto del logorio della vita moderna. Del resto, lo diceva anche il viaggiatore britannico Bruce Chatwin: «Camminare non è semplicemente terapeutico per l’individuo, ma è un’attività poetica che può guarire il mondo dai suoi mali». Ci prova “Cammina con me 2020”, la rassegna organizzata dal Comune di Limana, dal comitato frazionale Laste-Cros-Navenze-Valmorel, e dalla Federazione Italiana Escursionismo.

Sei gite a piedi tra le Prealpi bellunesi. O meglio, come dicono gli organizzatori, «buoni cammini per grandi esplorazioni». Sei esperienze nella natura.

Si comincia domenica 28 giugno, con una camminata di media difficoltà insieme all’insegnante di yoga e meditazione Laura Lina Fantozzi: ritrovo a Melere alle 9.15. Tre le proposte per luglio: domenica 5 alla scoperta della Valpiana (tra aziende agricole e visita alla latteria ternaria di Valmorel); domenica 19 tra gli alberi di Valmorel e Valpiana; e sabato 25 tra Cesa e Pieve di Limana (con la guida ambientale Anacleto Boranga). Ad agosto, invece, visita in valle di Seren domenica 2, e a piedi nudi da malga a malga di nuovo a Valmorel domenica 30.

Tutte le escursioni prevedono iscrizione obbligatoria (informazioni e prenotazioni ai numeri 3477619696, 3397003364 e 3357291783, www.valmorel.it).

 

Centro estivo in epoca Covid: Opplà lancia tre diverse opzioni

Bando al distanziamento sociale: a Limana il centro estivo Opplà prepara i mesi di vacanza con un occhio al divertimento e un altro alla sicurezza anti-contagio. Rispettati in pieno i dispositivi previsti, ma senza dimenticare il diritto al gioco e allo stare insieme. Quindi, tre proposte quest’anno, modulate per fasce d’età: l’opzione Chiocciole per i più piccoli, l’opzione Cicogne e l’opzione Aquile per i più grandi. Attività dal 15 luglio al 21 agosto, con la possibilità di scegliere spezzoni di periodi diversi. Insomma, ampie scelte per le famiglie.

L’opzione Chiocciole è riservata ai bimbi dai 3 ai 5 anni. Giochi e laboratori si terranno negli spazi della scuola elementare dalle 7.30 alle 12.30. I bambini potranno essere al massimo 20, divisi in quattro gruppi (ogni gruppo sarà seguito da un operatore e avrà il proprio spazio esterno e interno dedicato).

Le opzioni Cicogne e Aquile sono entrambe per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni. La prima avrà come quartier generale la tensostruttura dell’area sportiva della Cal (dalle 7.30 alle 14.30, con opzione di uscita all’ora di pranzo). Numero massimo di partecipanti 21, divisi in tre gruppi, con la possibilità di pranzare presso la struttura, grazie al servizio di catering. L’opzione Aquile invece ruoterà attorno alla Casermetta di Valmorel, raggiungibile con pulmino quotidiano. Anche in questo caso, bambini e ragazzi potranno essere al massimo 21, divisi in tre gruppi, seguiti ciascuno da un educatore. 

Informazioni e iscrizioni all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro il 10 giugno (eventuali ulteriori richieste saranno valutate in base alla disponibilità dei posti).

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019