Borgo Valbelluna

Opere d’arte e aneddoti. Una serata tutta da gustare, quella dei “Frammenti d’arte in Valbelluna”. Perché il secondo appuntamento della rassegna - in programma stasera (domenica 2 agosto) - tratteggerà la figura di Luigi Cima partendo dai suoi dipinti e da alcuni racconti della sua vita. Soprattutto, del suo rapporto con la religione. La produzione a carattere religioso del maestro zumellese infatti è legata a due filoni: da un lato la devozione popolare, narrata in maniera quasi documentaria; dall’altro le pale d’altare o le committente religiose, con canoni raffigurativi ben definiti. In tutte le opere sacre, però, c’è un filo conduttore unico: l’umanità dei personaggi rappresentati; del resto, l’artista si serviva dei familiari come modelli, come si può ben vedere anche nella chiesa di Villa di Villa.

E proprio Villa di Villa sarà il teatro della serata di “Frammenti d’arte”. Antonella Alban illustrerà alcuni aspetti delle opere di Cima conservate nella chiesa di San Nicolò. E racconterà diversi aneddoti del pittore zumellese. Appuntamento alle 20.30.

I posti saranno limitati (informazioni all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019