Villorba più in palla, il Cavarzano cade in casa: gennaio resta tabù

Villorba più in palla, il Cavarzano cade in casa: gennaio resta tabù

CAVARZANO-VILLORBA 0-2

GOL: pt 6’ Gallo, 27’ Pol.

CAVARZANO: Solagna, Fiori, Andrighetti, Marco Paier, Marcon, Sommariva (23’ st Savi), Zoldak Boschet, Canova (1’ st Bettio), Del Din, Jacopo Paier, Adami. All. Massimiliano Parteli.

VILLORBA: Mattiuzzi, Pol, Biral, Benetton, Guidolin (17’ st Dozzo), Pellizzari, Secco, Zavan, Pizzolato (46’ st Dieng), Schifano (39’ st De Marchi), Gallo (33’ st Perin). All. Giorgio Carniato.

ARBITRO: Lorenzo Rossi di Mestre (assistenti Gava e Conte di Treviso).

NOTE. Ammoniti: Pol, Schifano, Marco Paier, Secco, Dozzo. Espulso Fiori al 48’ pt per fallo da ultimo uomo. Calci d’angolo: 3-4.

Niente da fare: gennaio è proprio maledetto per il Cavarzano. La squadra di Parteli, reduce dalla sconfitta di Trebaseleghe, cade anche in casa. Più in palla il Villorba. E fisicamente più prestante. Anche se – va detto – i giallorossi regalano i primi 45 minuti agli avversari. La ripresa è un’altra storia, ma giocata in dieci contro undici.

LA CRONACA

Il Cavarzano capisce subito che sarà dura. Perché il Villorba passa: dopo sei giri di lancette, Zavan trova il filtrante giusto per Gallo; l’attaccante dribbla due difensori, va via di forza e supera il portiere senza problemi. La squadra di casa sembra accusare il colpo. Difatti all’11 solo un Solagna super evita il tracollo sulla punizione velenosissima di Schifano. 

L’accenno di reazione passa per la pennellata di Jacopo Paier e la testa di Del Din, ma si spegne sopra la traversa. Per il resto, la manovra giallorossa risulta inceppata. Il Villorba invece gira alla grande. Al 26’ Pizzolato va vicinissimo al raddoppio e solo una deviazione in corner salva il Cavarzano. Ma sugli sviluppi dell’angolo, Pol trova il tocco sotto per il 2-0. 

Giallorossi impalpabili. E come se non bastasse, in inferiorità numerica dal 48’ quando Fiori commette fallo da rigore. Rosso diretto e penalty. Per fortuna dei padroni di casa, però, Pizzolato dal dischetto spara alle stelle. E tanto basta per tenere accesa almeno una fiammella di speranza per la ripresa. 

In effetti, il Cavarzano comincia con tutt’altro piglio il secondo tempo. Bettio entrato al posto di Canova sposta Jacopo Paier davanti alla difesa, in cabina di regia. E si vede subito un miglioramento geometrico. Servirebbe un gol però. Solo che negli ultimi metri i giallorossi difettano. I palloni per Del Din arrivano con il contagocce. Bettio prova a vivacizzare l’azione, ma si trova davanti il muro trevigiano. Il Villorba non soffre mai per davvero. Anche perché quando il Cava si rende pericoloso, come al 48’ sulla punizione di Paierino, Mattiuzzi si distende e mette in corner. 

IL COMMENTO

Gennaio maledetto? Lo scorso anno il Cavarzano non fece neanche un punto nel primo mese dell’anno. Il precedente non è incoraggiante. «Speriamo che si arrivi presto a febbraio» dice Parteli a fine gara. Ma il calendario non è un alibi.

«Il primo tempo è da dimenticare; una squadra che deve salvarsi non può permetterselo – commenta l’allenatore giallorosso -. Nel secondo tempo abbiamo dimostrato di poter fare buone cose. Il rosso a Fiori? Meglio che non dica niente. In ogni caso, abbiamo sbagliato approccio».

Parteli difende i suoi ragazzi. «Sono io che sbaglio e non riesco a incidere a livello mentale. Per quanto riguarda l’impegno, i miei giocatori ci stanno mettendo l’anima. E proprio per questo sono convinto che usciremo da questo periodo negativo. Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo».

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su