Uno strumento in più contro le valanghe, arriva il bollettino dei carabinieri

Uno strumento in più contro le valanghe, arriva il bollettino dei carabinieri

Uno strumento in più per muoversi in montagna in sicurezza. In concomitanza con l’arrivo della prima perturbazione invernale ha avuto infatti inizio l’emissione del bollettino pericolo valanghe e di analisi del manto nevoso da parte del servizio Meteomont dei carabinieri, che per Veneto e Friuli Venezia Giulia ha sede nel comando carabinieri forestali di Belluno.

Il monitoraggio del manto nevoso al suolo viene effettuato sia dagli osservatori meteonivologici installati presso le stazioni meteonivometriche a rilevamento manuale, sia dalle pattuglie degli esperti neve e valanghe. Un’attività complessa finalizzata ad individuare le principali criticità legate alla quantità e qualità di neve, che vengono poi comunicate con il bollettino pericolo valanghe. Bollettino che in una prima fase sarà emesso ogni tre giorni, per poi avere, a regime, cadenza giornaliera.

In questo momento il pericolo valanghe è piuttosto marcato (grado 3 su 5) a causa della neve fresca caduta nei giorni scorsi, che risulta particolarmente fredda e con una coesione molto debole. A questo si aggiunge l’azione del vento, particolarmente rilevante sulle Dolomiti orientali, che ha creato accumuli di neve e formazione di lastroni da vento. Sui settori orientali dell’Arco alpino, il distacco è possibile già con debole sovraccarico (es: passaggio di un singolo sciatore).

Dovunque bisognerà fare attenzione al ghiaccio al suolo per il rischio di scivolamenti.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
News In Quota
Scroll to Top