Turismo verde: il Comune punta tutto su sentieri ed escursionismo

Turismo verde: il Comune punta tutto su sentieri ed escursionismo

Basi logistiche per l’escursionismo: il Comune pensa a Ligont e Roncoi; e vara la linea della promozione turistica. A San Gregorio nelle Alpi, del resto, sono diversi i passaggi di escursionisti, attirati dagli itinerari naturalistici del territorio, porta d’ingresso del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi. La salita al Rifugio di Casera Ere vale da sola una gita, visto che una volta arrivati in cima si gode di uno dei rari panorami bellunesi in grado di spaziare dall’Alpago al Feltrino. Poi ci sono la chiesetta di San Felice, il bivacco Palia e il monte Pizzocco. Tutte zone su cui l’amministrazione ha già puntato negli ultimi anni. C’è stata anche l’idea di raddoppiare il bivacco Palia, ma adesso quell’idea rimane in stand-by: meglio pensare ad aree parcheggio e basi logistiche per gli escursionisti. 

Immediatamente a nord di Roncoi, infatti, le strade carrabili terminano il loro percorso e risultano scarse sono le possibilità di lasciare l’auto in sosta (e perché no, anche eventuali camper). L’amministrazione ha quindi individuato due aree (una a valle, una a monte) che per le diverse tipologie di fruitori della montagna possano costituire il capolinea ideale per il turista che intende raggiungere il Rifugio di Casera Ere e il Bivacco Palia, di proprietà comunale, base d’appoggio per notevoli itinerari nel comprensorio del Pizzocco (con percorsi che toccano punti di estremo interesse quali Pala Fioca, Forcella Intrigos, Scalon, Pian di Cimia, Passo Cimia).

«La prima, e più importante, è situata nell’area di Ligont, nella frazione di Roncoi di Dentro, dove è già esistente un’area attrezzata per la sosta e il parcheggio di autocaravan – fanno sapere dalla giunta -. La seconda, più piccola, è invece posta immediatamente a nord dell’abitato di Roncoi, dove la strada carrabile aperta al pubblico termina il suo percorso. Quindi, sarà spostata parte dei fondi destinati al raddoppio di bivacco Palia all’area del Ligont, per migliorare l’area e i servizi ai fruitori dotati di camper; e sulla strada di accesso al Rifugio Casera Ere dove sono aumentate le esigenze di manutenzione del fondo». Spesa prevista, 190mila euro.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su