Start-up bellunesi protagoniste: DigithON 2019 premia l’imprenditorialità made in Dolomiti

Start-up bellunesi protagoniste: DigithON 2019 premia l’imprenditorialità made in Dolomiti

 

Eccellenze bellunesi protagoniste alla maratona digitale più grande d’Italia andata in scena a Bisceglie (Barletta- Andria- Trani) qualche settimana fa. Il presidente della Provincia Padrin: «Queste realtà rendono grande il nostro territorio»

Forse non tutti sanno cos’è DigithON. Gli addetti ai lavori sì. Ma di sicuro, DigithON 2019 ha saputo cosa è in grado di fare il Bellunese. Perché la maratona digitale più grande d’Italia ha avuto modo di conoscere e selezionare due start-up innovative nate e sviluppate nel territorio della provincia dolomitica, grazie alla collaborazione di FlashFactory (lo studio di comunicazione che ha messo a disposizione il suo know- how per far decollare i due progetti). Si tratta di KarryCo e Kontiki, che prima sono state osservate speciali tra le 650 start-up più originali a livello nazionale. E poi sono state selezionate tra le 100 imprese di scena alla manifestazione di Bisceglie. In questo modo, hanno potuto esporre alla giuria tecnica (formata, tra gli altri, da Google, Poste Italiane, Intesa Sanpaolo, e Tim) la loro idea innovativa di business.

«Sono fiero che due start-up bellunesi, sviluppate grazie a FlashFactory, si siano fatte valere in questa importante vetrina internazionale – commenta il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin -. A conferma che il nostro territorio vanta delle eccellenze straordinarie, a livello culturale, sportivo, imprenditoriale e artistico. Spesso diciamo che ci mancano le infrastrutture; ed è vero. Però possiamo contare su un capitale umano d’eccellenza, in grado di sviluppare nel nostro territorio provinciale idee, innovazione e futuro».

Le due start-up protagoniste a DigithON 2019 rappresentano proprio idee, innovazione e futuro.

KarryCo, vincitrice anche del premio speciale dedicato a Luciano Miotto nell’ambito dell’ultima edizione di “Treviso Creativity Week”, si occupa di logistica. E ottimizza il viaggio di ritorno dei camion. Come? Partendo da un dato: oggi il 25% dei rimorchi in Italia viaggia vuoto sulla via del rientro alla base. L’idea innovativa consiste nell’incrociare la domanda di chi deve trasportare qualcosa con l’offerta di un camion vuoto. KarryCo è un portale che fa proprio questo: inserisce la necessità di chi vuole spostare merce voluminosa e la classifica in base alle zone di interesse. Se in quelle zone ci deve passare un trasportatore che ritorna vuoto, il gioco è fatto. La start-up propone un costo inferiore anche del 50% per chi spedisce e abbassa i costi di chi trasporta, con un occhio anche all’ambiente, visto che un camion che viaggia a vuoto consumerebbe comunque.

Innovativa anche l’idea di Kontiki, che guida le aziende nella formazione del personale. Le persone sono il cuore dell’azienda e in quanto tale, vanno tenute sempre allenate per essere competitive. La piattaforma rivoluziona e semplifica la gestione dei fondi interprofessionali. Ottimizza i passaggi per fornire corsi specifici e utili. Il primo servizio, presentato a una vasta platea di commercialisti e consulenti lo scorso 20 settembre, è “FondImpresaOnline” ed è già un successo. Ora si attende il prossimo incontro, l’11 ottobre a Treviso (evento gratuito su Eventbrite).

Quanto a KarryCo, bisogna attendere ancora qualche settimana per vedere la piattaforma completa online.

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su