Scopel non ha dubbi: «Ultimo treno per lo sviluppo, non perdiamolo»

Scopel non ha dubbi: «Ultimo treno per lo sviluppo, non perdiamolo»

«Provincia di Belluno, questa è l’ultima chiamata. O meglio, l’ultimo treno». Ad affermarlo è il coordinatore provinciale di Forza Italia, Dario Scopel.

«L’assemblea generale di Confindustria Belluno Dolomiti ha ribadito a chiare lettere un fatto da tempo evidente: il territorio ha delle reali possibilità di rilancio e di sviluppo, ma solo ad una condizione, ovvero di accelerare senza indugi sul fronte delle infrastrutture. Tra queste, un ruolo strategico per lo sviluppo è rappresentato dalla ferrovia, mezzo di trasporto a basso impatto e sempre più importante nei piani di viaggio dei turisti per i prossimi anni».

Secondo Scopel, è necessario agire su un duplice fronte: «Sia quello a nord, verso Cortina, sia quello a sud, dove un nuovo importantissimo asse sarà costituito dalla Feltre-Primolano. A tale riguardo, accogliamo con estremo favore l’impegno assunto proprio ieri a Belluno dal presidente del Veneto, Luca Zaia: il progetto, già da qualche anno sulla carta, è ancora lento a decollare». 

Non solo ferrovia, però: «Per un piano viabilistico integrato provinciale – sottolinea il coordinatore azzurro – un focus particolare andrà rivolto anche alla “Feltrina”, e in particolare alla sua sistemazione sino all’imbocco con la nuova Pedemontana e al miglioramento della Valsugana in alcuni punti critici, come l’imbuto di Carpanè. Determinanti, a questo punto, sono però i tempi». 

Scopel chiede un cambio di passo: «Senza gli infiniti distinguo a cui abbiamo assistito negli ultimi anni. Palazzo Piloni – rilancia – si faccia carico del ruolo di coordinamento dei territori e delle amministrazioni locali che gli è proprio, con piglio equilibrato, ma deciso. Sta passando…l’ultimo treno; se non lo prenderemo non ci saranno probabilmente altre occasioni». 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su