Bando per l’imprenditoria giovanile: «Incentivo importante per chi desidera aprire una propria azienda»

Bando per l’imprenditoria giovanile: «Incentivo importante per chi desidera aprire una propria azienda»

 

Nuovo bando della Regione Veneto per il sostegno all’imprenditoria giovanile: si apre il 10 marzo prossimo e prevede un contributo a fondo perduto del 30% dell’investimento. Destinatari? Tutte le imprese individuali i cui titolari abbiano un’età compresa tra 18 e 35 anni e le società, anche di tipo cooperativo, in cui almeno il 60% dei soci abbia tra i 18 e i 35 anni o il cui capitale sia detenuto per i due terzi da persone che rientrano in questa fascia d’età. La dotazione del fondo è pari a 2 milioni e 650 mila euro: vi si potrà accedere per investimenti in attrezzature e macchinari, ma anche in arredi, hardware, software e altre spese per la costituzione d’impresa.

«Questo bando – dichiara il presidente del Gruppo giovani imprenditori di Confartigianato Belluno, Martino Fullin – rappresenta senza dubbio una grande opportunità per i giovani, vista anche la percentuale riconosciuta a fondo perduto. Auspico quindi che l’iniziativa possa essere un incentivo per tutti quei giovani che desiderano aprire una propria azienda o che desiderano acquistare nuovi prodotti per una già avviata e che, come tale, sia molto partecipata».

«Accogliamo con molto entusiasmo l’iniziativa della Regione – afferma la presidente di Confartigianato Belluno, Claudia Scarzanella -. Ai nostri giovani imprenditori viene dato il segnale che ci sono le possibilità e gli aiuti concreti per credere nel proprio futuro. La nostra associazione, attraverso il Gruppo giovani e l’ufficio con il servizio bandi, è al fianco e al servizio dei giovani artigiani».

Per capire meglio le opportunità del bando, Fullin invita tutti i giovani associati a rivolgersi all’ufficio di Confartigianato Belluno, telefonando al numero 0437 933280 o inviando una mail a dcoden@confartigianatobelluno.eu.
Per presentare le domande di contributo non c’è, poi, molto tempo; infatti, dovranno essere inoltrate attraverso il Sistema informativo unitario regionale (Sic) da martedì 10 marzo a mercoledì 11 marzo, anche se la compilazione delle domande sarà attiva già dal prossimo 24 febbraio.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su