Playoff ora e nuovi innesti per il futuro: Tormen apre la stagione della caccia

Playoff ora e nuovi innesti per il futuro: Tormen apre la stagione della caccia

 

«Contro la vice capolista? Un punto prezioso. Ma non chiedetemi di più. Non ero a Legnago: è il momento di pensare anche al futuro e di osservare altri giocatori. I miei li conosco fin troppo bene». Parole e musica di Antonio Tormen, “architetto” dell’Union Feltre: la squadra di domani sta già prendendo forma nella mente del direttore sportivo. Quella di oggi, invece, è reduce da un pareggio in trasferta con la seconda della classe. E, dall’ottavo posto, vede la zona playoff lontana 3 lunghezze: «Abbiamo ottenuto un buon risultato – riprende Tormen – anche in considerazione delle assenze di Nonni e Miniati. In difesa avevamo la coppia di centrali formata da ragazzi del 2000, ma Bran e Trevisan se la sono cavata al meglio».  

Forse all’appello manca qualche gol?
«Sì, dobbiamo segnare di più. Ma non va dimenticato che Veratti non è mai stato a disposizione. E lui è un elemento che ha nelle sue corde almeno 5, 6 reti: le stesse ci avrebbero garantito un maggior fatturato offensivo».

La difesa, in compenso, è tornata impermeabile: la chiave?  
«La crescita in termini di prestazioni di Nonni, unita all’arrivo di Stevanin, un terzino abile in entrambe le fasi. Grazie a loro due, a Bran, Trevisan e al portiere Corasaniti, abbiamo quintetto fra i top del campionato». 

La classifica di adesso rispecchia il vostro valore? 
«Siamo un pizzico in ritardo a causa di varie vicissitudini. Ma rimaniamo comunque nel gruppone delle migliori, a -3 dalla quarta. E proprio il quarto posto, per noi, sarebbe un traguardo grandioso».

Domenica prossima arriva il Villafranca, fanalino di coda: dove giocherete? 
«Ancora al Boscherai, allo Zugni Tauro torneremo quando il freddo mollerà la presa. L’avversario? Da prendere con le pinze: vero che occupa l’ultima posizione, ma ha appena cambiato l’allenatore (Giovanni Arioli al posto di Giorgio Adami, ndr), e, di conseguenza, troverà morale e stimoli ulteriori. Senza considerare che all’andata abbiamo perso 4-1. Siamo più forti, però dobbiamo dimostrarlo».  

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su