Pesca senza barriere: è quasi pronto il nuovo pontile di Poiatte

Pesca senza barriere: è quasi pronto il nuovo pontile di Poiatte

La pesca è una pratica complicata per le persone con disabilità? Di sicuro non in Alpago. E in particolare a Poiatte, dove stanno per essere completati i lavori di realizzazione di un pontile sul lago di Santa Croce. Non un pontile qualsiasi, però: una struttura attrezzata per aprire il mondo della pesca sportivo-amatoriale a chiunque, comprese le persone che utilizzano una sedia a rotelle. 

LIVELLO DELL’ACQUA
L’intervento era iniziato nel febbraio 2018, ma si era poi interrotto per una serie di cause: l’inaspettato aumento del livello del lago, il peggioramento delle condizioni meteorologiche con piogge intense e perduranti e, in seguito, per le attività manutentive dell’Enel nei bacini di valle. Dallo scorso mese di settembre, con il ritorno del livello a una quota più bassa, si è potuto procedere alla messa in opera della platea e della struttura in metallo. E, nelle prossime settimane, spazio poi alle finiture e agli interventi accessori. 

I COSTI
Il progetto del nuovo pontile attrezzato di Poiatte era partito alcuni anni fa su proposta dell’Associazione Pescatori Sportivi-Bacino di Pesca n. 7, che hanno contribuito anche a cofinanziare in parte l’iniziativa. L’opera ha un costo comprensivo di 155mila euro (124mila per le opere e 31mila per somme a disposizione) e ha goduto di un contributo della Regione Veneto di 37.500 euro. L’ultimo stralcio, quello relativo all’installazione della struttura metallica di accesso, è stato inserito nel bilancio di previsione per una cifra di 19mila euro. 

INTERVENTO SIMBOLO
Soddisfatto l’assessore al Turismo, Federico Costa: «Il pontile di Poiatte rappresenta un intervento-simbolo a cui teniamo molto sotto diversi punti di vista. Anzitutto per il fatto di rendere il lago di Santa Croce, una delle punte di diamante della nostra offerta turistica, accessibile anche alle persone con disabilità, per una pratica che rappresenta una modalità dinamica e appagante di vivere l’ambiente, in questo caso lacustre. In secondo luogo, grazie al nuovo pontile integriamo le dotazioni ricettive del lago con una struttura all’avanguardia e in grado di migliorare ulteriormente la fruibilità e l’attrattività legata ai servizi dell’area, dopo l’importante intervento sulla spiaggia degli scorsi mesi». I lavori dovrebbero terminate nell’arco di alcune settimane: «Questo ci consentirà di affrontare la stagione primaverile ed estiva nel migliore dei modi – conclude Costa – e di puntare a un’ulteriore crescita delle presenze di turisti e visitatori, anche da fuori provincia e regione».

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su