«Bucko, un top player per la Serie A3: lo avevamo già cercato»

«Bucko, un top player per la Serie A3: lo avevamo già cercato»

28 anni, polacco, vicecampione agli Europei Under 19 del 2013 e a quelli Under 20 del 2014, miglior realizzatore dei due tornei, un’esperienza in giovanissima età in A1 a Verona (stagione 2015-2016): Bartosz Bucko è l’ultimo acquisto della DRL Volley Belluno, il primo straniero nel roster bellunese.

Un ritorno in Italia cercato e voluto da entrambe le parti: «Ho apprezzato il progetto a lungo termine della DRL e mi fa piacere tornare a lavorare con Matteo De Cecco (oggi viceallenatore a Belluno, 8 anni fa coach in seconda a Verona)», ha spiegato Bartosz ieri sera in occasione della sua presentazione in remoto dalla sua casa in Polonia, seguito a ruota dal direttore generale della DRL Franco Da Re: «Avevamo provato a contattare Bartosz già in inverno, dopo il terremoto in Turchia (Bucko ha militato nella massima serie turca fino a febbraio; dopo il sisma e l’interruzione delle attività sportive ha concluso poche settimane fa la stagione in Qatar, NdR). È sicuramente un top player per la A3 e sarà una certezza per la A2».

Si torna quindi a parlare apertamente di obbiettivi ambiziosi: «Devo ancora conoscere i miei compagni di squadra, ma è chiaro che l’obbiettivo è quello di salire di categoria, – ha continuato Bucko – e per farlo dovremo combattere durante tutto l’anno. Sono un giocatore molto tecnico e razionale, non temo la pressione».

Bucko non è ancora mai stato a Belluno, «ma ne ho sentito parlare molto bene; mi piace soprattutto l’organizzazione “tedesca” della città». Per vederlo tra le Dolomiti, bisognerà attendere ancora qualche settimana: l’arrivo in Italia è previsto per i primi di agosto, poi dopo Ferragosto il via alla preparazione atletica in vista del via alla stagione prevista per i primi di ottobre.

Appassionato di storia e di cucina – «Il cibo migliore si mangia in Italia; non vedo l’ora di provare i piatti tipici, è nei piccoli centri che si mangia meglio», ha assicurato -, Bucko deve “riprendere” la mano con l’italiano, arrugginito dopo otto anni; così, dopo un veloce «Ciao ragazzi», la promessa: «Il mio obbiettivo è di fare a dicembre la mia prima intervista in italiano». Idee chiare, tanta ambizione e voglia di vincere: gli ingredienti che la dirigenza della DRL sta cercando in tutti i suoi giocatori della prossima stagione.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2023 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno n. 4/2019
Web Agency: A3 Soluzioni Informatiche
Made by: Larin
News In Quota
Torna in alto