Paoli e Rea incantano il Comunale nel ricordo di Luana: «Esempio di vita»

Paoli e Rea incantano il Comunale nel ricordo di Luana: «Esempio di vita»

Grande musica d’autore, nella serata organizzata da Aisla Belluno: “Prendi al volo la vita con Luana”.
Il pianoforte di Danilo Rea e il suo virtuosismo hanno incantato il Teatro Comunale, gremito. 
Poi lui: Gino Paoli. Il cantautore che ha fatto la storia della canzone italiana. «Un superstite», si definisce. Perché all’alba degli 85 anni tiene alta l’attenzione, ricordando con alcuni brani gli amici che hanno spiccato il volo come la nostra Luana, a cui è dedicato il concerto.
Kermesse asciutta, essenziale, senza fronzoli, arrivata dove voleva: al cuore.
Un accenno iniziale del presidente di Aisla Belluno, Luciano Tulimiero, alla presenza massiccia sul territorio di questa associazione per i malati e familiari: non solo attraverso l’acquisto di ausili per i due presidi ospedalieri e i defibrillatori in piazza, ma con tanto altro. «C’è sempre bisogno di reperire risorse, con iniziative, enti e privati per una malattia che purtroppo non perdona». 
Immancabile, inoltre, il ricordo a Luana: donna, mamma, moglie. Scrittrice e pittrice: un esempio di vita.
«Sarà bella questa avventura, finché dura», ha esordito Paoli. Che poi ha concluso in musica: «Noi restiamo per ciò che abbiamo dato, non per ciò che abbiamo avuto». In una standing ovation generale.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su