Nuovo direttore per il Dipartimento di Area specialistica: è il dottor Muzzolon

Nuovo direttore per il Dipartimento di Area specialistica: è il dottor Muzzolon

Rodolfo Muzzolon è il nuovo direttore del Dipartimento di Area specialistica di Belluno. Subentra a Ermenegildo Francavilla, da poco in pensione, e ne raccoglie l’eredità che ha portato lo stesso dipartimento a raggiungere alti livelli di efficienza ed efficacia delle cure. 

«I punti di forza del Dipartimento sono molti: pensiamo ai progressi fatti dalla Neurologia nella terapia dei pazienti colpiti da ictus cerebrale – afferma il dottor Muzzolon – o da sclerosi multipla. Per molti, le condizioni la prognosi è migliorata. In particolare, è migliorata la prognosi dell’ictus grazie alla possibilità di terapie tempestive con farmaci “trombolitici” e al ricovero in Stroke Unit. Senza considerare la Cardiologia, vero e proprio baluardo contro i danni prodotti dall’infarto miocardico che viene ora curato con tecniche di rivascolarizzazione all’avanguardia. Ma non solo: basti pensare all’eccellenza rappresentata qui a Belluno dall’innovativo settore della cardio-oncologia; alla Nefrologia-Dialisi, punto di riferimento anche in ambito nazionale per quanto riguarda la gestione degli accessi vascolari dei pazienti dializzati, all’Oculistica e ai numerosi interventi per cataratta effettuati pure in soggetti molto anziani e alle terapie per le maculopatie degenerative; alla Fisiatria che risponde ai bisogni crescenti di una popolazione che invecchia, specie nel delicato passaggio dal ricovero ospedaliero alla gestione domiciliare».

Muzzolon ha ben chiari i suoi obiettivi: «Il compito che mi spetta è di mantenere l’elevato livello di integrazione delle varie specialità del Dipartimento, potenziando le sinergie e valorizzando le competenze professionali mediche ed infermieristiche, vero patrimonio umano che anche in questi periodi non facili fornisce ai pazienti cure con un elevato livello assistenziale».

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su