“Mundialito” di solidarietà: «Così diamo un calcio al razzismo»

“Mundialito” di solidarietà: «Così diamo un calcio al razzismo»

«Ancora una volta, lo sport si dimostra strumento di unione e solidarietà. Il Mundialito disputato a Belluno è una grande occasione di incontro e di amicizia; con lo sport diamo un calcio al razzismo». Il senatore di Fratelli d’Italia Luca De Carlo commenta “dalla panchina” l’iniziativa promossa per la prima volta dall’Assessorato allo Sport del Comune di Belluno che tra ieri e oggi vedrà nove “nazionali” (Italia, Romania, Senegal, Kosovo, Camerun, Marocco, Turchia, Albania e Brasile) sfidarsi in un torneo di calcio sul campo sportivo di Salce, a Belluno. De Carlo ha voluto essere presente per questa due giorni di sport e solidarietà: «I miei complimenti al Comune di Belluno, in particolare all’assessore Monica Mazzoccoli, e al Coordinamento Rete Immigrazione della Provincia di Belluno per la bellissima idea, e un grazie ai volontari, agli enti e associazioni che con il loro impegno e il loro sostegno hanno reso possibile la prima edizione di questa iniziativa». 

Al termine delle gare, è previsto un pranzo etnico, con i piatti tipici di tutte le nazioni scese in campo in questi due giorni: «Ovviamente sarò presente anche domani per assaggiare ingredienti, tipicità e preparazioni arrivati da ogni angolo del mondo – conclude De Carlo -. Mi auguro che siano presenti anche tanti bellunesi per vedere da vicino il forte messaggio di fratellanza e amicizia lanciato con questa iniziativa». 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2023 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno n. 4/2019
Web Agency: A3 Soluzioni Informatiche
Made by: Larin
News In Quota
Torna in alto