Foto, risorse, volontariato: Giro del Lago e Cucchini, l’abbraccio è solidale

Foto, risorse, volontariato: Giro del Lago e Cucchini, l’abbraccio è solidale

La ricetta per la solidarietà? Una sella e dei pedali, un paio di pattini, qualche corsetta o una semplice camminata, ma anche un concorso fotografico, la forza del volontariato e, in maniera più prosaica, risorse da investire verso il futuro. Sì, sono ingredienti un po’ insoliti. Ma squisitamente efficaci. Ai metaforici fornelli spicca il Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà, promotore del Giro del Lago di Santa Croce: un evento che, per la venticinquesima edizione, ha richiamato 5.049 partecipanti. E portato 35.343 euro nelle casse delle associazioni Via di Natale e Cucchini. Questo significa che, a ognuna delle realtà attive nell’assistenza al malati oncologici e ai loro familiari, vanno 17.671,5 euro.

L’ASSEGNO
A tale proposito, il simbolico assegno è stato consegnato alla Cucchini: «È il modo migliore per chiudere quest’annata», ha affermato Ennio Soccal, presidente del Comitato. «Un ringraziamento speciale va agli organizzatori del Giro – sono state le parole di Paolo Colleselli, presidente della Cucchini -. Dal canto nostro, lavoriamo con ottimi risultati da circa trent’anni, facendo leva su tanti volontari che, anche in virtù di un’adeguata formazione, garantiscono un aiuto concreto a chi ha bisogno. Senza trascurare la fornitura degli ausili, mentre a breve verrà inaugurato un nuovo magazzino». All’orizzonte c’è poi un ulteriore progetto con Cariverona e la collaborazione di Ulss e Sersa: «Promuoveremo nelle case di riposo un’opera di sensibilizzazione rispetto alle attività legate alle cure palliative. Perché proprio in queste strutture si concentrano diverse problematiche che gravano sulle persone e le loro famiglie». 

GIOCO DI SQUADRA
In rappresentanza della Via di Natale, invece, c’era Antonio Barattin: «Sono ormai nove i lustri di una realtà importante, come quella guidata dalla direttrice Carmen Gallini. Il sostentamento principale è frutto di donazioni e di iniziative realizzate ad hoc. Quindi, grazie al Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà: grazie per ciò che avete fatto e per ciò che farete». Lo straordinario lavoro di squadra ha coinvolto pure il Csv di Belluno: «Insieme si possono ottenere grandi cose – è sicuro Paolo Capraro – specialmente nel nostro territorio. Che è meraviglioso, ma sempre più di periferia». Non è mancata l’Aics del presidente Davide Capponi: «Lo sport può contribuire a risolvere le difficoltà del tessuto sociale. E tutto ciò ci riempie d’orgoglio. Sostenere iniziative di questo tipo è doveroso». Fondamentale, inoltre, l’apporto del Comune di Alpago, della Consulta Giovani Alpago e dell’Abvs (Associazione bellunese volontari del sangue).

FOTO D’AUTORE
In parallelo al Giro del lago è stato poi realizzato un concorso fotografico: l’immagine più meritevole, da titolo “Goal!”, è stata scattata da Lucia Petti di Siena; secondo posto per il pontalpino Emanuel Chiesura, che ha ritratto la mototerapia. E terzo Mario Vazza di Belluno, autore dell’opera “Qualcuno con cui correre”. Ai tre vincitori sono andati dei prodotti tecnici offerti da Vitec Imaging Solutions (marchi Manfrotto, JOBY e Lowepro).

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su