Film sui Comuni virtuosi: c’è anche Ponte nelle Alpi fra gli attori protagonisti

Film sui Comuni virtuosi: c’è anche Ponte nelle Alpi fra gli attori protagonisti

 

Una performance da Oscar vale il ruolo di attore protagonista in un film. Soprattutto se la performance in questione è nel campo dei rifiuti, mentre l’attore, in realtà, è un Comune: quello di Ponte nelle Alpi, scelto con altri undici per dare vita a “Sogni comuni – Il film dei Comuni virtuosi”. 

SFERA SOSPESA
Il regista Alessandro Scillitani e lo scrittore Paolo Rumiz, coppia collaudata nella narrazione per parole e immagini, si sono messi alla ricerca delle buone pratiche locali, per tessere la trama di un’altra idea di politica. E di visione del futuro. La stessa visione riscontrata pure in Ponte: «Viviamo all’interno di una sfera sospesa – ha commentato l’ex assessore Ezio Orzes – ed è bene avere in mente che tutto ciò che buttiamo, per terra o nel mare, prima o poi ci torna indietro. In questo senso, promuovere la raccolta differenziata è un momento di coscienza in cui ognuno di noi assume responsabilità rispetto alle proprie abitudini e ai propri stili di vita. In più, fare la raccolta assieme induce a una riflessione collettiva, che è il primo passo per affrontare i grandi temi del momento storico in cui viviamo». 

SINERGIA
A riavvolgere il nastro ha pensato il sindaco Paolo Vendramini: «Vicino al municipio di Cadola c’era una discarica a cielo aperto. E ora sorge un campo sportivo dove si svolgono tornei, iniziative e manifestazioni. L’area è stata creata dagli stessi cittadini, in sinergia con l’amministrazione comunale. E rappresenta l’immagine della raccolta differenziata nel territorio, in parallelo alla risposta della comunità». 

ALCHIMIA SOCIALE
Il docufilm è stato prodotto dall’Associazione Comuni Virtuosi: «Raccontare è riuscire a dare speranza, far sognare, coinvolgere. Non a caso, abbiamo scelto di documentare esperienze di buon governo: il contesto in cui nascono e prendono forma, l’energia che sprigionano, l’azionariato diffuso degli agenti del cambiamento. Ecco allora un film a testimoniare queste storie. Non importa di quale colore politico sia l’amministrazione, o l’area geografica di appartenenza, ma l’impegno e l’ingegno delle persone, capaci di creare un’alchimia sociale in grado di modificare il corso della storia delle comunità locali». Già, una storia da film. E nel cast non poteva mancare Ponte nelle Alpi.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su