Fiamme nella notte: distrutta La Locanda di Feltre

Fiamme nella notte: distrutta La Locanda di Feltre

Aveva da poco festeggiato i due anni di vita del suo locale, Luca Cargnel. Era il 6 dicembre 2017 quando aveva riaperto “La locanda”, storico locale feltrino di via Montelungo. Ora purtroppo Luca e suoi collaboratori dovranno ricominciare daccapo. Questa notte, poco dopo le 4, un furioso incendio ha danneggiato gravemente la pizzeria-ristorante. Le fiamme, sviluppatesi per cause in corso di accertamento dall’area adibita a deposito, si sono propagate velocemente anche nel locale attiguo, divorando le travature del tetto. Fortunatamente a quell’ora non c’era più nessuno all’interno del ristorante, dove un gran numero di avventori aveva festeggiato l’arrivo del 2020 con buona cucina e musica, fino alle due di notte. 

Alle 4 una vicina di casa, svegliata da una serie di botti, affacciatasi alla finestra ha visto le fiamme e una nuvola di fumo svilupparsi dall’interno del perimetro del locale. Immediato l’arrivo dei vigili del fuoco delle stazioni di Feltre e Belluno, con 7 squadre e grande dispiegamento di mezzi: 2 autopompa con scala, un’autobotte, un’autoscala, 2 scale, 1 mezzo serbatoio e 2 fuoristrada. In poco tempo però le fiamme hanno avvolto tutta la struttura deposito e si sono propagate anche all’interno del locale. I Vigili del fuoco hanno impiegato oltre 4 ore per avere ragione dell’incendio e per mettere in sicurezza la zona. Il locale è stato dichiarato inagibile. 

Ancora incerte le cause, anche se le prime indagini escluderebbero la matrice dolosa. Le fiamme potrebbero essersi sviluppate a causa di un cortocircuito di qualche elettrodomestico della zona forni, oppure per qualche petardo incautamente lanciato dalla strada. 

«Stiamo tutti bene, cercheremo di rialzarci e di rimetterci in carreggiata il prima possibile», sono le parole affidate a Facebook dai gestori, che incassano grande solidarietà da parte di tutti. A cominciare dal sindaco di Feltre, Paolo Perenzin: «Siamo vicini a Luca e a tutto il suo staff in questo inizio d’anno difficile» ha commentato il primo cittadino, «ma dal quale, come lui stesso ha già detto, saprà sicuramente rialzarsi con l’aiuto degli amici e di tutti i feltrini, che in questi anni ne hanno potuto apprezzare la professionalità e la passione, oltre che lo spirito di servizio, dimostrato, tra  l’altro, anche nella fase di emergenza post Vaia. L’amministrazione è solidale con lui e gli sarà al fianco, per quanto può essere utile, nel percorso di rinascita dei prossimi mesi». L’assessore alle manutenzioni Adis Zatta ricorda l’impegno civico del titolare: «Durante la tempesta Vaia, quando eravamo più o meno tutti a terra, Luca Cargnel è stato uno dei primi a venire ai magazzini comunali per offrire pasti gratis ai volontari di Protezione Civile che stavano operando per risollevare Feltre. Forza ragazzi!».

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su