Cinque medici di base e un’unica sede: apre il nuovo ambulatorio

Cinque medici di base e un’unica sede: apre il nuovo ambulatorio

Cinque medici di base, una sede unica: è quella che ha aperto i battenti a Ponte nelle Alpi, in viale Dolomiti 21/C (nell’edifico che accoglie l’agenzia immobiliare Damian). 

Una sede che ospita gli ambulatori delle dottoresse Margherita De Marchi, Camilla Lorenzato, Valentina Mares, Lisa Scapol e del dottor Fulvio De Pasqual. Lo stesso De Pasqual e Camilla Lorenzato hanno mantenuto anche gli ambulatori periferici, rispettivamente a Paiane e Col di Cugnan.

I medici si trovano al primo piano, mentre l’entrata è posteriore: a questo proposito, c’è una scala esterna e i pazienti con difficoltà deambulatorie potranno utilizzare il servoscala. Basterà avvertire la segreteria. 

A proposito della segreteria, è aperta dal lunedì al venerdì (orari: 8-14, 16-19) e lavoreranno a turno tre persone: il numero è 0437-1770326.

«Le ricette di farmaci continuativi possono già essere richieste – informa la dottoressa Margherita De Marchi, referente per la Medicina di Gruppo di Ponte nelle Alpi – telefonando allo 0437-1770326, oppure inviando una mail a mg.pna@cooplevalli.it. Chi ha attivato l’Eco-farmacia potrà inviare la richiesta da cellulare tramite la solita applicazione e andare direttamente in farmacia. Chi non ce l’ha, dovrà ritirare le ricette in segreteria negli orari di apertura. In merito alle ricette di farmaci di fascia C e quelle non de-materializzate, devono essere ritirate ancora in forma cartacea presso la segreteria, negli orari di apertura». 

A causa dell’emergenza Covid, le visite sono solo su appuntamento: «Al momento – prosegue la dottoressa De Marchi – alcuni medici preferiscono prendere gli appuntamenti personalmente, altri hanno già demandato tale compito alle segretarie». 

Nel frattempo, il nuovo ambulatorio di Medicina generale è già operativo: «Un po’ alla volta ci organizzeremo e definiremo meglio le modalità dei vari servizi che intendiamo offrire. Ad esempio, siamo in attesa di autorizzazione dalla Regione Veneto per aprire un “punto prelievi” dedicato ai pazienti che abbiano esenzione totale per patologia o reddito». 

Ora si guarda avanti: «Realizzare questo progetto è costato tanto tempo e altrettante energie – conclude la referente per la Medicina di Gruppo di Ponte nelle Alpi -. Non è stato facile, ma abbiamo voluto affrontare il presente, per quanto difficile, continuando a guardare al futuro. Spero che i pazienti apprezzeranno l’impegno e avranno pazienza se, i primi tempi, non tutto funzionerà alla perfezione». 

Anche il sindaco Paolo Vendramini non nasconde la sua soddisfazione: «Ringrazio i medici di base per il loro impegno e la dedizione. È un progetto importante, a vantaggio dell’intera comunità. In questo senso, è bene sottolineare che due medici, De Pasqual e Lorenzato, mantengono loro ambulatori nelle frazioni».

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su