Capitale italiana della cultura, Belluno e Feltre ci provano. Insieme

Capitale italiana della cultura, Belluno e Feltre ci provano. Insieme

Prove tecniche di collaborazione. Spesso rivali, Belluno e Feltre questa volta uniscono le forze. Lo scopo è nobile: diventare la capitale italiana della cultura 2021. Nell’anno che vedrà il Bellunese sotto i riflettori globali del mondo dello sport con i mondiali di sci, la Valbelluna prova invece a salire sul palcoscenico culturale. Feltre e Belluno sono tra le 44 città candidate a diventare per un anno la capitale della cultura italiana. «Per ora ci siamo anche noi – commenta a caldo il vicesindaco di Feltre, Alessandro Del Bianco -. L’idea è di unire le forze con Belluno, e già questa mi sembra una bella notizia per la provincia».Già, una bella notizia, sicuramente, il mettere da parte i campanilismi per un obiettivo comune. Ma non sarà facile. Scorrendo la lista delle città candidate balzano all’occhio realtà molto importanti come Ancona, Ascoli Piceno, Bari, Ferrara, Genova, Verona. «Non partiamo certo in pole position – commenta Del Bianco – e in base alle varie candidature valuteremo come proseguire». Ci sono due mesi di tempo: il termine per la presentazione dei dossier al ministero per i beni culturali è fissato per il 2 marzo.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su